• La Vicari risponde ad UNATRAS. Tanta buona volontà nella risposta, ma le cause profonde del...

    Venerdì, 09 Dicembre 2016 20:29
  • Trasfertismo e trasferta: l’interpretazione autentica del Parlamento riconferma il regime finora...

    Venerdì, 09 Dicembre 2016 13:13
  • Calendario divieti 2017: UNATRAS e ANITA lo giudicano inaccettabile

    Mercoledì, 30 Novembre 2016 13:12
  • Portale della Regolarità delle imprese di autotrasporto: l'Albo dà il via alla seconda fase della...

    Martedì, 29 Novembre 2016 17:54
  • Inail. Riduzione dei premi 2016 per le imprese artigiane in regola con la sicurezza sul lavoro.

    Venerdì, 25 Novembre 2016 18:30
  • Cassazione: l’ispettorato del lavoro può emanare sanzioni in materia di inosservanza dei tempi di...

    Venerdì, 25 Novembre 2016 18:02

AVVISO A TUTTI I NOSTRI LETTORI

Error: No articles to display

La Vicari risponde ad UNATRAS. Tanta buona volontà nella risposta, ma le cause profonde del malessere del settore non sono neppure sfiorate

Postato in News

Sottosegretario Patrizia VicariSolo pochi giorni prima del Referendum che ha sancito la fine dell’Esecutivo Renzi, il Sottosegretario Simona Vicari ha indirizzato al Presidente dell’UNATRAS un’ennesima lettera con cui ha inteso rispondere ad alcune delle questioni che l’Unione aveva sottolineato essere alla base del malcontento e del disagio della categoria e su cui aveva richiesto un intervento autorevole del Governo, nel suo più autorevole livello di responsabilità.

Al di là della buona volontà – che ancora una volta la risposta della Senatrice testimonia – non si può non notare che le risposte che il Sottosegretario fornisce siano la prova provata di come vi sia, da parte di che ha finora avuto la responsabilità della direzione della politica del settore, una incapacità di fondo a comprendere le motivazioni profonde del malessere dell’autotrasporto italiano e ad individuare le cause prime di tale malessere, condizione essenziale per avviare una iniziativa efficace con l’obiettivo della loro rimozione.

Trasfertismo e trasferta: l’interpretazione autentica del Parlamento riconferma il regime finora adottato per l’autotrasporto

Postato in News

CAMIONISTALa legge n. 225 del 1° dicembre 2016, che ha convertito, con modificazioni, il D.L. n. 193/2016 (c.d. decreto fiscale), all’art. 7-quinquies, il ha fornito l’interpretazione autentica dei concetti di trasferta e trasfertismo, particolarmente importanti in alcuni settori ove l’attività viene svolta prevalentemente fuori sede come, in particolare, nell’impiantistica, in edilizia e, naturalmente, nel nostro settore.

UNATRAS al Governo: le cose non vanno. Risposte entro il mese o sarà mobilitazione

Postato in News

unatras renziIl rapporto con il Governo, al di là della buona volontà di alcuni suoi esponenti, non va affatto bene e UNATRAS ha deciso di mettere, nero su bianco, la sua insoddisfazione.

Non soltanto non sono giunte le auspicate risposte alle tante questioni sul tappeto, ma la pratica degli incontri tecnici ha dimostrato tutti i suopi limiti, posto che per molte delle questioni sul tappeto, che investono aspetti trasversali a diversi dicasteri e chiamano in causa anche i rapporti con l'Unione Europea, c'è bisogno di una chiara assunzione di responsabilità politica.

Ed essa, per l'UNATRAS,  è richiesta non a questo o quel Ministro, ma al Governo nel suo insieme ed a chi, del Governo, è la guida e il responsabile politico ultimo: Matteo Renzi.

Per questo il Presidente di UNATRAS, Amedeo Genedani, ha preso carta e penna ed ha indirizzato a Renzi una lettera che intende rappresentare un tornante decisivo nel rapporto Autotrasporto/Governo.

Albo autotrasportatori. Pagamento quota 2017. Manuale per il versamento sul sito www.alboautotrasporto.it

Postato in News

albo autotrasporto PER WEBSulla Gazzetta ufficiale n. 273, del 22 novembre 2016, è stata pubblicata la Delibera n. 11/2016 del Comitato Centrale, che dà conto dell’avvenuta approvazione della quota di iscrizione dovuta dalle imprese di autotrasporto per il 2017.

Come anticipato nella nostra precedente news, gli importi della quota 2017 sono rimasti identici a quelli dell’anno precedente, mentre, da quest’anno, il versamento della quota va effettuato direttamente sul sito dell’albo: www.alboautotrasporto.it.

Proprio sulla home page del sito è stata attivata l’applicazione “Pagamento quote”, ed  è stato pubblicato uno specifico Manuale d’uso – che ad ogni buon conto vi alleghiamo -con le istruzioni per il calcolo della quota da pagare e la composizione del parco veicoli che ha concorso a determinarla.

Per ogni altra richiesta di chiarimento le imprese interessate possono comunque rivolgersi al numero verde del portale dell’automobilista 800-980-308  o scrivere una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Portale della Regolarità delle imprese di autotrasporto: l'Albo dà il via alla seconda fase della verifica

Postato in News

verificaCon la Delibera n. 09/16 del 4 novembre scorso il Comitato Centrale per l'Albo dell'Autotrasporto ha avviato una nuova fase di verifica della regolarità delle imprese iscritte, finalizzata alla cancellazione di quelle che abbiano, di fatto, cessato l'attività ovvero che non rispondano più ai criteri previsti dalla normativa vigente per il proprio mantenimrnto negli elenchi delle imprese aventi tiolo ad esercitare l'autotrasporto di cose per conto di terzi.

I COMPITI DELL'ALBO NELLA VERIFICA DELLA REGOLARITÀ

In effetti, il Comitato Centrale per l'Albo nazionale degli autotrasportatori è tenuto, tra l'altro, a "verificare l'adeguatezza e regolarità delle imprese iscritte in relazione alle modalità concrete di svolgimento dell'attività economica ed alla congruità fra il parco veicolare e il numero dei dipendenti autisti, nonché alla regolarità della copertura assicurativa dei veicoli, anche mediante l'utilizzazione dei dati presenti nel CED presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dei collegamenti telematici fra i sistemi informativi dell'INAIL, dell'INPS e delle Camere di commercio" nonché, al sensi dell'art. 9, comma 2, lett. 1-quater del decreto legislativo 284/2005 "svolgere attività di controllo sulle imprese iscritte, alfine di garantirne la perdurante e continua rispondenza ai requisiti previsti per l'esercizio della professione come definiti ai sensi del Regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009".

 


servizi

NEWS INFRASTRUTTURE

Trasporti Eccezionali. Da Autostrade S.p.A. all'Albo ed alle Associazioni: queste le regole per i cavalcautostrade

scavalcautostradeCon una lettera inviata in data 2 dicembre 2016, Autostrade per l'Italia si rivolge al Comitato Centrale per l'Albo degli Autotrasportatori ed alle Associazioni dell'autotrasporto, ricordando quanto da essa fatto finora per garantire la sicurezza della circolazione allorchè un trasporto eccezionale si trovi a sovrappassare, impegnando un cavalcavia,  la rete autostradale.

Autostrade ricorda, anche in considerazione del clamore che la tragedia di alcune settimane fa in Lombardia ha determinato, come le strade che sovrappassano le autostrade siano di proprietà e di competenza di Amministrazioni diverse: dall'Anas, alle Regioni, agli Enti locali, ecc.

Numerose, secondo quanto ricostruito da Autostrade, le azioni poste in essere , a partire dal 2014, per richiamare le amministrazioni proprietarie e responsabili della viabilità sovrappassante la rete autostradale sulla necessità di garantire transiti, sulle opere di scavalco, conformi agli schemi di carico per i quali le opere stesse furono progettate, collaudate e consegnate a suo tempo alle medesime amministrazioni ai fini dell'esercizio stradale.

Leggi tutto...

AUSTRIA: in Tirolo, dal 1 novembre, in vigore il divieto settoriale per i veicoli > 7,5 Ton.

AustriaDal 1 Novembre u.s è ufficialmente entrato in vigore il divieto settoriale su un tratto dell’autostrada A12 dell’Intall compreso tra il Km 6,35 nella zona di Langkampfen (Kufstein) e il Km 72 nella zona di Ampass (Innsbruck), in entrambe le direzioni.

Il divieto riguarda i mezzi di massa complessiva superiore alle 7,5 ton, che trasportano le seguenti merci: tutti i tipi di rifiuti, pietre, terra, materiale da scavo, tronchi e sughero, veicoli a motore e rimorchi, minerali ferrosi e non ferrosi, acciaio (tranne il tondino e l’acciaio da costruzione da consegnare in cantieri edilizi), marmo e travertino, piastrelle (in ceramica).

Per quanto riguarda le esenzioni legate alla categoria ecologica del mezzo, segnaliamo che sulla Gazzetta Ufficiale del Land Tirolo del 1 Novembre scorso è stato pubblicato il decreto governatoriale n.115 che, nel modificare i pertinenti paragrafi del decreto istitutivo della misura n.44 del 18 Maggio 2016, ha introdotto alcune importanti novità:

Leggi tutto...

NEWS SERVIZI

Investimenti: il MIT pubblica sul sito una guida alla domanda di contributi

investimentiSul sito del Ministero dei Trasporti è stata pubblicata un’informativa concernente le modalità di presentazione delle domande per l’erogazione degli incentivi agli investimenti nel settore dell’autotrasporto per l’anno 2016 e di cui al decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 19/07/2016 n. 243 e successivo Decreto Dirigenziale del 07/09/2016.

Leggi tutto...

Francia. Dal 1 ottobre - ma non per i trasportatori, per i quali la data è il 1 gennaio 2017 - è attiva la dichiarazione di distacco dematerializzata

Francia okCome è noto, ogni datore di lavoro che "distacchi" propri lavoratori in Francia deve compilare, prima dell'inizio del distacco, una "dichiarazione di distacco", della quale abbiamo più volte scritto.

Dal 1 ottobre per tutti i lavoratori - con l'eccezione dei dipendentti da imprese di autotrasporto, per i quali il limite scatterà dal 1 gennaio 2017 - occorre procedere attraverso una apposita procedura informatica che consente la "dematerializzazione" del certificato di distacco.

I colleghi dell'UNOSTRA ci informano che il Ministero del Lavoro francese ha posto in linea una procedura telematica denominata "SIPSI" (Sistema Informativo sulle Prestazioni di Servizio Internazionali) .

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

T.I. Assotir del Molise: gli autovelox devono servire alla sicurezza, non a fare cassa

27390285TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR del Molise, insieme ad un composito schieramento di forze politiche e sociali molisane, è impegnata in una battaglia contro la decisione del Sindaco di Macchia d'Isernia di procedere alla messa in funzione dell'autovelox a postazione fissa lungo la Strada Statale n. 85 Venafrana

In effetti, dallo scorso 10 novembre, al Km 36+777 della SS. 85 direzione di marcia Venafro, fa bella mostra di sé un Autovelox a postazione fissa installato dal Comune di Macchia d'Isernia in una posizione che sembra fatta apposta non già per assicurare la tutela dell’incolumità e la sicurezza della circolazione, ma unicamente le possibilità del Comune di “fare cassa” sulle spalle degli ignari utenti della Strada Statale. Leggi tutto...

San Valentino Torio: grande festa per la nuova Casa dell'Autotrasporto

03Con una affollata partecipazione dei tanti trasportatori dell’Agro Nocerino-Sarnese e delle loro famiglie, si è inaugurata, sabato scorso, a San Valentino Torio, la nuova sede del Centro Servizi Giordano, che è anche la nuova sede del SISTEMA ASSOTIR in provincia di Salerno.

La nuova sede e prestigiosa sede si trova in Via Provinciale, 48, in uno stabile che rappresenta una vera e propria Casa del Trasportatore.

In quest’area, con il contributo appassionato di Alberto Giordano, di Salvatore Longobardi e di un gruppo ormai collaudato di collaboratori, si è costituita dapprima l’Associazione Autotrasportatori dell’Agro – che oggi rappresenta T.I. ASSOTIR nella provincia di Salerno – e si poi dato vita ad un Centro Servizi che ha trovato ora una sede anche architetturalmente adeguata alle richieste di assistenza e di rappresentanza sindacale che provengono dalle centinaia di imprese di autotrasporto dell’Agro.

Alla rappresentanza sindacale, infatti si sono aggiunti man mano i servizi offerti agli autotrasportatori dal SISTEMA ASSOTIR: la consulenza specializzata di ASSOTIR; i servizi per i pedaggi, i traghetti e l’accesso alle grandi infrastrutture europee gestiti dal CON.S.A.T.; la formazione professionale per gli addetti alle imprese di autotrasporto offerta da TRASFOSERVICE 2001 S.r.l.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815

centralinista3

Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us