Chi Siamo

Assotir, associazione a tutela delle imprese di autotrasporto

Le Radici

“L’autotrasporto italiano è allo stremo: non possiede risorse autonome, è pesantemente indebitato con il sistema bancario, non può quindi neppure uniformarsi alle esigenze di sicurezza e di rispetto ambientale”.

“All’origine della crisi c’è la politica della grande committenza, dalle imprese manifatturiere alla grande distribuzione. Essa non ha puntato sull’innovazione tecnologica e sulla ricerca scientifica, illudendosi di recuperare capacità concorrenziale limitandosi a comprimere i costi, da quello del lavoro a quello del trasporto”.

“È giunto il tempo di portare aria nuova”.

Così scrivevamo, nel novembre del 2005, annunciando la nascita, appena avvenuta, di ASSOTIR, la nuova Associazione delle Imprese di autotrasporto.
In questi anni Assotir è stata protagonista fondamentale del confronto sindacale sulle problematiche del trasporto stradale di cose, ritagliandosi un suo autorevole spazio anche nei confronti di strutture ben più grandi e più dotate di mezzi e di rapporti consolidati le istituzioni.
Tra le principali iniziative che hanno caratterizzato la battaglia di ASSOTIR a tutela delle imprese di trasporto, spiccano quelle per imporre a  tutte le componenti politico-sindacali del settore di concentrarsi sulle questione della tutela della legalità, della sicurezza e della lotta all’intermediazione parassitaria e, contemporaneamente le iniziative per frenare ed invertire la tendenza alla polverizzazione delle imprese che non soltanto ne diminuisce la capacità di innovazione, ma anche e soprattutto la forza contrattuale nei confronti delle diverse controparti.
La battaglia per il rispetto dei tempi di pagamento dei trasporti da parte della committenza e la pressione su istituzioni e controparti per garantire una adeguata remunerazione del servizio di trasporto che ne permetta l’effettuazione in condizioni di efficienza, sicurezza, rispetto dell’ambiente e tutela dei lavoratori autisti hanno marcato in modo indelebile l’esperienza di questi dieci anni di iniziativa sindacale di ASSOTIR.

Grazie a questo lavoro nella categoria ed al consenso che ha saputo coagulare intorno a sé, oggi, a distanza di pochi anni dalla sua fondazione, ASSOTIR è presente in più di 30 Province; associa oltre 3.000 imprese che danno lavoro a 30.000 addetti e dispongono di altrettanti autoveicoli.
ASSOTIR è componente del Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori e partecipa a tutti i tavoli di confronto tra le Rappresentanze dell’autotrasporto e le diverse Istituzioni pubbliche, ad iniziare dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
ASSOTIR esprime inoltre propri Rappresentanti nelle Autorità di sistema previste dalla Riforma della legislazione portuale.
L’Associazione si articola in strutture territoriali che ne consentono la presenza sul territorio ed il rapporto con le imprese e le istituzioni locali sui temi generali del settore e in sezioni specializzate nazionali cui spetta il compito di articolare le risposte specifiche e mirate alle esigenze degli operatori delle diverse filiere del trasporto.
In ognuna delle Sedi territoriali gli associati possono trovare assistenza, competenze specifiche e sostegno per le proprie esigenze di impresa, ma anche gli strumenti per dar voce e forza alle rivendicazioni specifiche dei diversi territori.
Sedi territoriali e Sezioni Specialistiche concorrono, con le proprie scelte ed iniziative, a definire il profilo di ASSOTIR come una delle principali Associazioni di rappresentanza e tutela delle Piccole e Medie imprese dell’autotrasporto italiano.

L’adesione a
CONFTRANSPORTO

Nel confronto interassociativo, ASSOTIR si è fatta interprete dell’esigenza di un rilancio dell’unità delle rappresentanze sindacali del settore, vista come la chiave per far tornare ad acquisire all’autotrasporto il posto che ad esso compete nel confronto politico sul rilancio dell’economia italiana e per il rinnovamento del sistema infrastrutturale e logistico che ne è parte decisiva.

Su queste basi, nel 2013 ASSOTIR ha deciso di aderire a CONFTRASPORTO, considerando questa scelta come un passaggio importante verso una più vasta riaggregazione delle finora troppo frantumate espressioni sindacali del settore.

L’adesione all’U.E.T.R.

ASSOTIR è inoltre membro attivo di UNATRAS, l’Unione delle Associazioni delle imprese piccole e medie dell’autotrasporto, cui è delegato il compito di rappresentare e coordinare in modo unitario le richieste e le iniziative nei confronti del Governo, del Parlamento, delle Istituzioni e della politica,
Dal 4 dicembre 2015, infine, ASSOTIR è entrata a far parte dell’U.E.T.R., Organizzazione, con sede in Bruxelles, che rappresenta, in Europa, le Associazioni delle piccole e medie imprese di autotrasporto, raggiungendo le altre Associazioni italiane che erano membri dell’UETR sin dalla sua costituzione.

L’adesione all’U.E.T.R. è stato il passaggio logico per partecipare ad un più elevato livello di confronto in ambito europeo, orizzonte nel quale ASSOTIR ritiene oggi indispensabile operare per garantire tutela dei diritti, parità di condizioni operative e sostegno alla inevitabile transizione ambientale che sono le principali questioni su cui dovrà misurarsi l’autotrasporto nel corso dei prossimi anni.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie