– News Generiche –

VISITE MEDICHE DI INIDONEITA’: per il Ministero vanno fatte durante l’orario di lavoro e senza oneri per i lavoratori

15 Ottobre 2014

La Commissione per gli interpelli del Ministero del Lavoro ha fornito, con interpello in materia di sicurezza n. 18 del 6 ottobre 2014 all’Unione Sindacale di Base dei VV.F., risposta ad un interpello in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In particolare,  ha dato parere in merito alla corretta interpretazione dell’art. 41, del D. Lgv n. 81/2008.

L'Unione Sindacale aveva chiesto alla Commissione di pronunciarsi, nello specifico, se nell’effettuazione delle visite periodiche per il rinnovo dell’inidoneità psicofisica all’impiego la visita va svolta in orario di lavoro o se il datore di lavoro ha facoltà di inviare il lavoratore a visita anche quando esso sia fuori dal normale orario di servizio.

Inoltre, se il tempo impiegato dal lavoratore per effettuare detta visita, qualora si svolga al di fuori dell’orario di servizio, dovesse o meno essere retribuito come ore di lavoro straordinario.

La Commissione, dopo aver ricordate che:  "la sorveglianza sanitaria rientra fra gli obblighi del datore di lavoro di cui all'art. 18 del D. Lgs. n. 81/2008 con l'obiettivo della tutela dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori attraverso la valutazione della compatibilità tra condizioni di salute e compiti lavorativi" sottolinea  che "Come previsto dall'art. 20 lett. i) del D. Lgs. n. 81/2008, il sottoporsi ai controlli sanitari rientra fra gli obblighi del lavoratore quale soggetto attivo del processo di sicurezza."

Definito il contesto normativo, la Commissione ha fornisto le seguenti indicazioni:

"Il contenuto tassativo e la "ratio" dell’art. 18, comma 1, lett. a), del decreto in parola volto alla tutela della integrità fisica e psichica del lavoratore, non lasciano spazi o deroghe circa la osservanza dell'obbligo prescritto dalla norma di salute e sicurezza".

"Le visite mediche in esame non possono, in considerazione della particolarità del bene tutelato, per nessun motivo essere omesse o trascurate dal soggetto obbligato, di contro il lavoratore non può esimersi dal sottoporsi all'effettuazione della visita medica".

"Se è pur vero che l'art. 41 non indica espressamente che la visita medica debba essere eseguita durante l’attività lavorativa, è di tutta evidenza che l'effettuazione della visita medica è funzionale all’attività lavorativa e pertanto il datore di lavoro dovrà comunque giustificare le motivazioni produttive che determinano la collocazione temporale della stessa fuori dal normale orario di lavoro".

La Commissione ha poi ricordato come  non si possa ignorare quanto previsto dall’art. 15, comma 2, che espressamente prevede: ''Le misure relative alla sicurezza, a/l'igiene ed alla salute durante il lavoro non devono in nessun caso comportare oneri finanziari per i lavoratori".

Da quanto sopra la Commissione ritiene che, in attuazione al disposto normativo sopra richiamato, che "i controlli sanitari debbano essere strutturati tenendo ben presente gli orari di lavoro e la reperibilità dei lavoratori. Laddove, per giustificate esigenze lavorative, il controllo sanitario avvenga in orari diversi, il lavoratore dovrà comunque considerarsi in servizio a tutti gli effetti durante lo svolgimento di detto controllo anche in considerazione della tutela piena del lavoratore garantita dall'ordinamento".

 

Allegato – 1 – La risposta della Commissione interpelli sulle visite mediche obbligatorie fuori dello orario di servizio

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
  • Home
  • Notizie
  • News Generiche
  • VISITE MEDICHE DI INIDONEITA’: per il Ministero vanno fatte durante l’orario di lavoro e senza oneri per i lavoratori
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie