– News Generiche –

Revisioni autocarri. Dal Ministero un “passo in avanti” che tale non è.

Revisioni autocarri. Dal Ministero un “passo in avanti” che tale non è.

9 Aprile 2017

Durante la riunione, il Direttore Generale, arch. Vitelli, ha fatto presente la disponibilità della Motorizzazione ad eliminare dalla seduta di revisione i controlli specifici di cui alla colonna D della circolare dello scorso 27/02/17.

Il Direttore Generale ha anche proposto che, in luogo della puntuale dichiarazione di atto notorio prevista sul retro del nuovo modello di prenotazione della revisione (modello TT 2100) – i cui risvolti, in termini di responsabilità del dichiarante sono del tutto evidenti ed avevano già provocato le perplessità, per usare un eufemismo, dei titolari delle Officine – queste ultime rendano una dichiarazione di aver sottoposto a manutenzione ordinaria e programmata il veicolo riguardante almeno i seguenti elementi:

  • sterzo;
  • circuito elettrico;
  • sospensioni;
  • assi e ruote (compresi i mozzi ed il differenziale).

Pur apprezzando il passo in avanti della D.G. MOT, i rappresentanti delle officine private hanno evidenziato che anche per una dichiarazione di questo tipo occorrerebbe comunque un’ulteriore verifica del veicolo (in prossimità della data di revisione) con gli inevitabili costi aggiuntivi per le imprese di autotrasporto, oltre alla necessità di un fermo-macchina che, anch’esso, si configura come un ulteriore pesante costo a carico dei vettori.

Le Associazioni degli autotrasportatori si sono dichiarate contrarie anche a questa soluzione e a tutto ciò che comporti comunque un aggravio di costi e di tempi per l’effettuazione del servizio pubblico di revisione dei veicoli adibiti al trasporto di merci pesanti.

Della questione, che è uno dei punti della vertenza autotrasporto che ha portato l’UNATRAS alla dichiarazione di Fermo, si discuterà il prossimo 27 aprile con il Sottosegretario Vicari, auspicando che, per quella data, il Governo si presenti – su questa e su tutte le altre questioni che fanno parte della piattaforma di rivendicazioni del settore, con risposte inequivoche e non con ulteriori inutili prolungamenti della discussione. 

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie