– News Generiche –

Recovery and Resilience Facility: dopo il Parlamento anche il Consiglio Europeo approva la misura. Marco Digioia, Segretario Generale UETR: “Ora contiamo sugli Stati Membri affinché le risorse vengano destinate anche agli autotrasportatori”.

Recovery and Resilience Facility: dopo il Parlamento anche il Consiglio Europeo approva la misura. Marco Digioia, Segretario Generale UETR: “Ora contiamo sugli Stati Membri affinché le risorse vengano destinate anche agli autotrasportatori”.

12 Febbraio 2021

Dopo l’approvazione del Parlamento, nella giornata del 10 febbraio 2021, il Consiglio Europeo ha adottato un Regolamento che istituisce lo strumento del Recovery and Resilience Facility che rappresenta il fulcro del piano di ripresa dell’UE.

Con questo strumento verranno messi a disposizione 672,5 miliardi di euro di sovvenzioni e prestiti per investimenti pubblici e riforme nei 27 Stati membri dell’Unione per aiutarli ad affrontare l’impatto della pandemia COVID-19, al fine di promuovere le transizioni verdi e digitali e costruire così società resilienti e inclusive.

Della possibilità di includere il settore dei trasporti e delle logistica tra i beneficiari delle somme stanziate dall’Unione Europea si era fatta sostenitrice l’UETR (Associazione europea delle piccole e medie imprese del trasporto merci su strada di cui Assotir è componente effettivo) insieme ad altre 29 associazioni europee di categoria sottoscrivendo un documento di cui abbiamo già parlato in una nostra precedente news.

Soddisfazione in tal senso è stata espressa dal Segretario Generale dell’UETR Marco Digioia che ha dichiarato: “‘UETR accoglie con favore l’approvazione da parte del Parlamento europeo dello strumento del Recovery and Resilience Facility e, insieme alla coalizione “Transport for EU Recovery”, invita gli Stati membri dell’UE e la Commissione europea a garantire che il settore dei trasporti riceva un’adeguata considerazione nei piani nazionali di recupero e resilienza”.

Ora contiamo sugli Stati membri per fornire misure sostanziali nei loro piani di ripresa nazionali riconoscendo il ruolo importante e le scelte degli autotrasportatori in modo che possano continuare a svolgere servizi di trasporto e garantire la continuità economica in questi tempi difficili“, ha concluso lo stesso Digioia.

Di seguito riportiamo inoltre anche il Comunicato presente sul sito istituzionale del Consiglio Europeo: https://www.consilium.europa.eu/en/press/press-releases/2021/02/11/eu-recovery-package-council-adopts-recovery-and-resilience-facility/?utm_source=dsms-auto&utm_medium=email&utm_campaign=EU+recovery+package:+Council+adopts+Recovery+and+Resilience+Facility  

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
  • Home
  • Notizie
  • News Generiche
  • Recovery and Resilience Facility: dopo il Parlamento anche il Consiglio Europeo approva la misura. Marco Digioia, Segretario Generale UETR: “Ora contiamo sugli Stati Membri affinché le risorse vengano destinate anche agli autotrasportatori”.
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie