Skip to main content

News

Patenti, CQC e altre attestazioni: il MIMS aggiorna nuovamente le loro proroghe di validità

Patenti, CQC e altre attestazioni: il MIMS aggiorna nuovamente le loro proroghe di validità

29 Luglio 2021

A seguito della pubblicazione del decreto-legge n.105 del 23 luglio 2021 che ha prorogato il termine dello stato di emergenza nazionale alla data del 31 dicembre 2021, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha emanato una nuova circolare, la n. 24231 del 27 luglio 2021, con la quale vengono aggiornate le scadenze di patenti, CQC e altre certificazioni abilitanti alla guida previste originariamente dalla nota n.14832 del 3 maggio scorso.

Più nel dettaglio, come sancito dall’art.103, comma 2, del decreto legge 17 marzo, n.18 convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, e succ. mod. (cosiddetto Cura Italia) tutte i certificati, attestati, permessi e atti abilitativi, con una scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza perciò, attualmente, fino alla data del prossimo 31 marzo 2022.

Inoltre, in merito alla prova di controllo delle cognizioni per il conseguimento di una patente di guida, la cui domanda sia stata presentata tra il 1° gennaio 2021 e la data di cessazione dello stato di emergenza (attualmente il 31 dicembre 2021), la circolare ricorda che in base a quanto previsto dall’articolo 13, comma 6, del decreto-legge 31 dicembre 2020, n. 183, convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio 2021, n. 21 la stessa può essere espletata entro un anno dalla data di presentazione della domanda.

Non solo, il MIMS sottolinea anche che i certificati di formazione dei conducenti (CFP) e per i consulenti per la sicurezza (in riferimento alla normativa ADR), se in scadenza nel periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 1° settembre 2021, nell’ambito dei trasporti effettuati tra gli Stati firmatari dello stesso rimangono validi fino al 30 settembre 2021 a condizione che siano superati entro il 1° ottobre 2021 gli esami prescritti per il loro rinnovo di validità.

Alla luce quindi dei vari provvedimenti comunitari e nazionali che si sono succeduti, la circolare riepiloga le principali scadenze così come di seguito evidenziato:

 

PATENTI DI GUIDA

Per la circolazione su tutto il territorio dell’UE e dello SEE, con le patenti rilasciate in Italia e per la circolazione su tutto il territorio italiano, con le patenti di guida rilasciate da un diverso Paese

membro dell’UE o del SEE, salvo diversa indicazione dello Stato di rilascio (***)

 

la validità delle patenti è così prorogata:

scadenza originariascadenza prorogata

 

1° febbraio 2020 – 31 maggio 202013 mesi a decorrere dalla data della scadenza originaria (*)

 

1° giugno 2020 – 31 agosto 20201° luglio 2021 (*)

 

1° settembre 2020 – 30 giugno 202110 mesi a decorrere dalla data della scadenza

originaria (**)

 

 

(*) si applicano i sette mesi di proroga, decorrenti dalla data originaria di scadenza, di cui all’articolo 3,

paragrafo 1, del Regolamento (UE) 2020/698 ed, a seguire, gli ulteriori sei mesi di cui all’articolo 3, paragrafo 2, del Regolamento 2021/267, ma non oltre la data del 1° luglio 2021;

(**) si applicano i dieci mesi di proroga di cui all’articolo 3, paragrafo 1, del Regolamento (UE) 2021/267;

(***) per completezza espositiva si rappresenta che:

  • alcuni Stati membri, giusta facoltà riconosciuta dal Regolamento 2020/698 hanno deciso di non adottare le proroghe su esposte o sono stati autorizzati ad adottarle con modalità differenti;
  • la stessa facoltà può essere esercitata in virtù delle disposizioni del Regolamento 2021/267,

Di tutto ciò è dato conto nelle pubblicazioni della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

 

Per la circolazione sul suolo nazionale, la validità delle patenti rilasciate in Italia quali titoli abilitativi alla guida, è così prorogata:

scadenza originariascadenza prorogata

 

31 gennaio 2020 – 31 maggio 202031 marzo 2022 (*)

 

1° giugno 2021 – 31 agosto 202110 mesi a decorrere dalla data della scadenza

originaria (**)

 

1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021 (***)31 marzo 2022

 

(*) si applicano le disposizioni di cui all’articolo 103, commi 2 e 2 sexies, del DL n. 18 del 2020, come convertito e succ. mod.: in tali casi, la disposizione nazionale è di maggior favore rispetto alle disposizioni unionali;

(**) si applicano i dieci mesi di proroga di cui all’articolo 3, paragrafo 1, del Regolamento (UE) 2021/267

(***) le patenti in scadenza nel mese di luglio 2021 rientrano nel campo di applicazione solo della normativa

nazionale.

Si rammenta che le predette proroghe non si applicano alla patente quale documento di riconoscimento.

 

CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC)

La circolare in oggetto chiarisce che in virtù dei vari provvedimenti comunitari e nazionali per la circolazione su tutto il territorio dell’UE e dello SEE con documenti comprovanti la qualificazione CQC rilasciati in Italia

e per la circolazione su tutto il territorio italiano, con documenti comprovanti la qualificazione CQC

rilasciati da un diverso Paese membro dell’UE o del SEE, salvo diversa indicazione dello Stato di rilascio (***)

La validità delle CQC è così prorogata:

scadenza originariascadenza prorogata

 

1° febbraio 2020 – 31 maggio 202013 mesi a decorrere dalla data della scadenza originaria (*)

 

1° giugno 2020 – 31 agosto 20201° luglio 2021 (*)

 

1° settembre 2020 – 30 giugno 202110 mesi a decorrere dalla data della scadenza

originaria (**)

 

(*) si applicano i sette mesi di proroga, decorrenti dalla data originaria di scadenza, di cui all’articolo 3,

paragrafo 1, del Regolamento (UE) 2020/698 ed, a seguire, gli ulteriori sei mesi di cui all’articolo 3, paragrafo 2, del Regolamento 2021/267, ma non oltre la data del 1° luglio 2021;

(**) si applicano i dieci mesi di proroga di cui all’articolo 3, paragrafo 1, del Regolamento (UE) 2021/267;

(***) per completezza espositiva si rappresenta che:

  • nessuno degli Stati membri, ha beneficiato della giusta facoltà riconosciuta dal Regolamento 2020/698 di non adottare le proroghe su esposte;
  • secondo Regolamento 2021/267, alcuni Stati membri, giusta facoltà riconosciuta dai regolamenti in parola, potrebbero decidere di non adottate le proroghe su esposte o potrebbero aver avuto autorizzazione ad adottarle con modalità differenti. Del che è dato conto nelle pubblicazioni della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

 

per la circolazione sul suolo nazionale, la validità dei documenti comprovanti la qualificazione CQC rilasciati in Italia, è così prorogata:

scadenza originariascadenza prorogata

 

31 gennaio 2020 – 31 maggio 202031 marzo 2022 (*)

 

1° giugno 2021 – 31 agosto 202110 mesi a decorrere dalla data della scadenza

originaria (**)

 

1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021 (***)31 marzo 2022

 

 

(*) si applicano le disposizioni di cui all’articolo 103, commi 2 e 2 sexies, del DL n. 18 del 2020, come

convertito e succ. mod.: in tali casi, la disposizione nazionale è di maggior favore rispetto alle disposizioni unionali;

(**) si applicano i dieci mesi di proroga di cui all’articolo 3, paragrafo 1, del Regolamento (UE) 2021/267;

(***) le CQC in scadenza nel mese di luglio 2021 rientrano nel campo di applicazione solo della normativa Nazionale

 

CERTIFICATO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE (CFP) 

La circolare in oggetto ricorda, inoltre, che gli attestati dei corsi per il conseguimento dei certificati di formazione professionale per il trasporto di merci pericolose, o per il loro rinnovo in scadenza tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021, conservano la loro validità fino al novantesimo giorno successivo alla dichiarazione dello stato di emergenza e quindi allo stato fino al 31 marzo 2022.

 

Per i certificati di formazione dei conducenti di veicoli adibiti al trasporto merci pericolose occorre distinguere:

  • per la circolazione su territorio nazionale, se in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021, conservano la loro validità fino al novantesimo giorno successivo alla dichiarazione dello stato di emergenza, quindi 31 marzo 2022;
  • se in scadenza tra il 1° marzo 2020 ed il 30 settembre 2021 conservano la loro validità fino al 30 settembre 2021, ai sensi dell’Accordo Multilaterale ADR M333, esclusivamente nell’ambito dei trasporti effettuati nei territori delle Parti contraenti dell’ADR che lo hanno sottoscritto. In tal caso, i documenti sono rinnovati per cinque anni a decorrere dalla data di scadenza originale se i titolari dimostrano di aver frequentato un corso di aggiornamento ai sensi dell’8.2.2.5 ADR e hanno superato l’esame di cui all’8.2.2.7 prima del 1° ottobre 2021;

 

Per gli attestati di formazione dei consulenti dei trasporti di merci pericolose, occorre distinguere:

  • per la circolazione su territorio nazionale, se in scadenza tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021, conservano la loro validità fino al novantesimo giorno successivo alla dichiarazione dello stato di emergenza e quindi fino al 31 marzo 2022. Conseguentemente i titolari di tali abilitazioni hanno diritto a sostenere gli esami, utilmente prenotati prima e sostenuti entro il 31 marzo 2022, con le modalità previste per il rinnovo dell’abilitazione in parola;
  • se in scadenza tra il 1° marzo 2020 ed il 30 settembre 2021 conservano la loro validità fino al 30 settembre 2021, ai sensi dell’Accordo Multilaterale ADR M334, esclusivamente nell’ambito dei trasporti effettuati nei territori delle Parti contraenti dell’ADR che lo hanno sottoscritto. In tal caso, i documenti sono rinnovati per cinque anni a decorrere dalla data di scadenza originale se i titolari hanno superato l’esame di cui all’1.8.3.16.2 ADR prima del 1° ottobre 2021.

 

ATTESTAZIONI SANITARIE

Gli attestati rilasciati ai conducenti che hanno compiuto più di 65 anni, per la guida di autotreni ed autoarticolati con massa superiore a 20 ton, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021, rimangono validi fino al 31 marzo 2022. Fino a questa data, i conducenti titolari di patente CE che hanno compiuto 65 anni dopo il 31.1.2020, possono condurre i mezzi di cui sopra anche se non hanno ancora ottenuto l’attestazione della commissione medico locale; i permessi provvisori di guida rilasciati a coloro che devono sottoporsi ad accertamento sanitario presso le commissioni medico locali, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021, sono validi fino al 31 marzo 2022.

Facciamo infine presente che i mezzi che possono beneficiare della proroga della scadenza della revisione sono quelli che avevano la scadenza fissata entro giugno 2021 per i quali in virtù del Regolamento UE 267/2021 la loro scadenza veniva prorogata di 10 mesi ovvero fino ad aprile 2022. Ciò significa che tutti i mezzi che dal 1° luglio 2021 hanno un mezzo con revisione scaduta non possono beneficiare di alcuna ulteriore deroga.

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
Torna su