– News Generiche –

INAIL: 272 milioni per le imprese che investono in sicurezza

INAIL: 272 milioni per le imprese che investono in sicurezza

30 Dicembre 2015

Per fruire degli incentivi, le imprese sono tenute a presentare progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

1. progetti di investimento;

2. progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi;

3. progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

I finanziamenti, che discendono dall’art. 11, comma 5, del d.lgs. 81/2008 e s.m.i., vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto.

Il finanziamento è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle P.M.I. e da ISMEA).

Come sempre il bando è articolato su base regionale.

Nel sito dell’Istituto si possono scaricare gli avvisi pubblici regionali per la documentazione di dettaglio e i fac-simile della modulistica.

Le modalità e le tempistiche di presentazione della domanda prevedono una procedura informatica che si articola in numerose fasi:

  • Prima fase: inserimento online del progetto: dal 1° marzo 2016, fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016, nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail le imprese registrate hanno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consente di:
    • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
    • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
    •  salvare la domanda inserita;
    • effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.
  • Seconda fase: inserimento del codice identificativo: dal 12 maggio 2016 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”, possono accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identifica in maniera univoca.
  • Terza fase: invio del codice identificativo (click-day): Le imprese possono inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al contributo, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto mediante la procedura di download.
    La data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande sono pubblicati sul sito Inail a partire dal 19 maggio 2016.. Tutte le informazioni necessarie sono reperibili sul sito , nella sezione “Inail in caso di” – “Incentivi per la sicurezza” – “Bando Isi 2015”.

L’avviso pubblico ricorda inoltre che è attivo il numero verde 803.164, gratuito da rete fissa.

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie