– News Generiche –

Fondo di Garanzia: in vigore misure figlie di conversione art.13 D.L. Liquidità

Fondo di Garanzia: in vigore misure figlie di conversione art.13 D.L. Liquidità

17 Giugno 2020

E’ stata emanata la circolare 13/2020 con la quale Mediocredito Centrale, mandataria del RTI gestore del Fondo Nazionale di Garanzia, comunica, a seguito dell’autorizzazione concessa dalla Commissione Europea con comunicazione C(2020) 4125 del 16 giugno 2020 in riferimento allamisura di aiuto SA.57625 – “Loan guarantee schemes under the Fondo di garanzia per le PMI – Amendment to the scheme SA.56966”, l’entrata in vigore delle modifiche introdotte alle misure previste dall’articolo 13 del Decreto Liquidità come convertito dalla Legge 5 giugno 2020 n. 40, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 143 del 6 giugno 2020, e descritte nella Circolare 12/2020 dell’8 giugno 2020, che sono applicate alle richieste di ammissione all’intervento del Fondo presentate a partire dal 19 giugno 2020 (le Circolari 12/2020 e 13/2020 sono disponibili in allegato alla news)

Alla luce delle modifiche introdotte è stata pubblicata anche la versione aggiornata dell’Allegato 4 che i soggetti richiedenti (le banche o i Confidi) dovranno acquisire dal soggetto beneficiario finale per la presentazione delle richieste di garanzia diretta e di riassicurazione/controgaranzia.

La nuova versione prevede, per le imprese caratterizzate da cicli produttivi ultrannuali appartenenti ai settori Edilizia e Immobiliare così come definiti alla Parte IX delle vigenti Disposizioni operative, la possibilità di poter utilizzare come parametro di riferimento, al punto c), della scheda 1 – punto 17.A, il 25% dei ricavi delle vendite e delle prestazioni, sommati alle variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti (le versioni aggiornate dell’Allegato 4 sono disponibili nella pagina Modulistica del sito Internet del Fondo di Garanzia) .

Ad integrazione di quanto comunicato con la Circolare n. 12 dell’8 giugno 2020, si specifica, inoltre che:

ai sensi della Lettera d), comma 1, articolo 13, è prevista la possibilità di:

  • cumulare la garanzia del Fondo (garanzia diretta o riassicurazione/controgaranzia) e la garanzia concessa da Confidi o altro fondo di garanzia, a valere su risorse proprie, sino alla copertura del 100% del finanziamento;
  • concedere la riassicurazione e la controgaranzia del Fondo in misura pari all’80% sulle garanzie rilasciate dai confidi o dagli altri fondi di garanzia, a valere su risorse proprie, in misura pari al 100% del finanziamento.

ai sensi della Lettera e), comma 1, articolo 13

  • in riferimento alle richieste di ammissione alla garanzia del Fondo relative alle operazioni finalizzate alla rinegoziazione e/o al consolidamento di finanziamenti non già garantiti dal Fondo ed effettuate dallo stesso soggetto finanziatore o da un soggetto finanziatore facente parte dello stesso gruppo bancario, i requisiti del credito aggiuntivo in misura non inferiore al 25% dell’importo del debito accordato in essere del finanziamento oggetto di rinegoziazione/consolidamento e della riduzione del tasso di interesse, descritti nella Circolare 12/2020 del Gestore, devono essere rispettati ai fini dell’ammissibilità alla garanzia del Fondo qualora la richiesta sia presentata a partire dal 19 giugno 2020 e l’operazione sia deliberata dal soggetto finanziatore non prima della medesima data;
  • in riferimento alle richieste di ammissione alla garanzia del Fondo relative alle altre operazioni finalizzate alla rinegoziazione e/o al consolidamento di finanziamenti (diverse da quelle di cui al punto precedente), i requisiti del credito aggiuntivo in misura non inferiore al 25% dell’importo del debito accordato in essere del finanziamento oggetto di rinegoziazione/consolidamento e della riduzione del tasso di interesse, descritti nella Circolare 12/2020 del Gestore, devono essere rispettati ai fini dell’ammissibilità alla garanzia del Fondo ai sensi del Punto 3.2 del Quadro Temporaneo qualora la richiesta sia presentata a partire dal 19 giugno 2020 e l’operazione sia deliberata dal soggetto finanziatore non prima della medesima data. Si ricorda che, per tali operazioni, nel caso in cui i requisiti non siano rispettati, la richiesta può essere presentata ai sensi dei Regolamenti “de minimis”;

Per le richieste di ammissione presentate a partire dal 18 giugno 2020 e riferite ad operazioni deliberate dal soggetto finanziatore prima di tale data, continua ad applicarsi la disciplina previgente.

  • ai sensi della Lettera n), comma 1, articolo 13, la garanzia concessa dal Fondo riguarda la sola quota di credito incrementale rispetto alle esposizioni pregresse. Pertanto nel caso di rinegoziazione/consolidamenti di debiti pregressi, la garanzia interverrà soltanto sulla quota di credito aggiuntivo (la cui misura minima è definita dalla Lettera e), comma 1, articolo 13)

20-06-12 – F.d.G. -Circ. n..13-20 – Entrata in vigore modifiche art. 13 D.L. 23 Liquidità per conversione con modificazioni Legge n. 40.pdf
20-06-08 – F.d.G. – Circ. n. 12 – Applicazione modifiche art. 13 D.L. 23-20 Liquidità da Legge conv. n. 40-20.pdf

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie