– News Generiche –

Distacco transnazionale nelle operazione di cabotaggio in Italia da parte di vettori esteri: il Ministero dell’Interno fornisce ulteriori precisazioni

Distacco transnazionale nelle operazione di cabotaggio in Italia da parte di vettori esteri: il Ministero dell’Interno fornisce ulteriori precisazioni

1 Agosto 2018

Proprio in virtù di queste continue precisazioni, la Direzione Centrale del Ministero dell’Interno, con la circolare in oggetto, ha fornito (sembra una volta per tutte) le sue valutazioni:

  • A causa dei ritardi perpetuati dal Ministero del Lavoro nell’aggiornamento della piattaforma online per inviare la comunicazione preventiva di distacco, la mancanza dell’indicazione della paga oraria lorda in euro del conducente, elaborata rigorosamente in lingua italiana, così come l’assenza delle modalità di rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio, non sono ancora sanzionabili;
  • L’obbligo di conservare a bordo del veicolo la comunicazione preventiva di distacco riguarda tanto le imprese italiane che utilizzano lavoratori distaccati, quanto le imprese straniere che effettuano operazioni di cabotaggio in Italia;
  • La mancanza di comunicazione preventiva di distacco (già oggi oggetto di sanzione) non dovrà essere segnalata all’Ufficio periferico dell’Ispettorato del Lavoro dal momento che, questa segnalazione, spetterà alla Polizia Stradale. Secondo quanto previsto dal D.Lgs 136/2016, infatti, a seguito dei controlli della stradale potrebbero scattare due tipi di sanzioni:
    • Quella riferita all’art.10, comma 1 ter, legata alla mancanza sul veicolo della comunicazione preventiva, punita con il pagamento di una somma da 1.000 a 10.000 euro da effettuarsi nelle mani dell’agente accertatore ai sensi dell’art.207 del Cds;
    • Quella riferita all’art.12.1 per la violazione degli obblighi di comunicazione, di competenza dell’Ispettorato, per la quale è prevista una sanzione pecuniaria da 150 a 500 euro per ogni lavoratore coinvolto
  • Le disposizioni previste dall’art.207 del Cds, riguardanti il pagamento immediato della sanzione da parte dei conducenti immatricolati all’estero, si applicano esclusivamente alle violazioni di cui all’art.10, comma 1 bis, 1 ter e 1 quater del Dlgs 136/2016

 

 

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
  • Home
  • Notizie
  • News Generiche
  • Distacco transnazionale nelle operazione di cabotaggio in Italia da parte di vettori esteri: il Ministero dell’Interno fornisce ulteriori precisazioni
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie