– News Generiche –

C.Q.C.: la U.E. ci impone di abolire la proroga di validità al 2020 e 2021 delle Carte rinnovate con i Corsi.

C.Q.C.: la U.E. ci impone di abolire la proroga di validità al 2020 e 2021 delle Carte rinnovate con i Corsi.

16 Agosto 2014

Cominciamo a sospettare che, da qualche parte di Via Caraci, sia annidato un parente genetico del tristemente noto Comandante Schettino.

Continuano infatti le correzioni e le modifiche, tutte assai abborracciate, alla normativa nazionale in tema di rinnovo della Carta di Qualificazione del Conducente.

Dopo la confusione delle "Circolari che inseguono le Circolari", sulle nuove modalità di effettuazione dei Corsi e dopo l'imposizione di cervellotiche modalità di verifica sulla regolare effettuazione dei Corsi che lasciano temere un'ulteriore diminuzione degli effettivi controlli sul campo, ora è la volta del "macchine indietro tutta" sulle date di scadenza delle C.Q.C. regolarmente rinnovate a seguito della frequenza dei Corsi autorizzati dal Ministero.

Sulla G.U. n. 171 del 25 luglio 2014 è stato infatti pubblicato il Decreto 10 giugno 2014 del Capo del Dipartimento Trasporti, Navigazione, AA.GG. e Personale del Ministero delle infrastrutture e trasporti, con cui vengono apportate modifiche al Decreto 6 agosto 2013 in tema di carta di qualificazione del conducente.

In particolare, viene abolito, dal 26 luglio scorso, l’art.2 del Decreto 6 agosto 2013.

L’articolo in questione riteneva utili i corsi di formazione periodica frequentati prima o dopo il 27 agosto 2013 – data di entrata in vigore del Decreto – ai fini del rinnovo di validità delle C.Q.C. per il trasporto merci fino al 9 settembre 2021 (2020 per i viaggiatori).

L’abrogazione di detto articolo si è resa necessaria in quanto gli uffici della Commissione Europea hanno contestato l’interpretazione italiana dell’art.8, paragrafo 3, della Direttiva 2003/59/CE, il quale prevede la possibilità per gli Stati membri di introdurre una gradualità nella formazione periodica e questo dovrebbe cosentire di definire la vertenza a livello comunitario senza che si giunga all'apertura di una procedura di infrazione a carico del nostro Paese.

Secondo la Commissione, infatti, se è vero che ogni Stato può valutare l’opportunità di organizzare i tempi limite per la frequenza dei Corsi per il rinnovo della C.Q.C. ottenuta per documentazione, fino a prorogarli di due anni – cosa che il Governo italiano ha fatto –  tuttavia resta fermo che la durata di validità della nuova C.Q.C. ottenuta a seguito della frequenza di questi Corsi non potrà in alcun modo superare la data limite di 5 anni che avrebbe dovuto possedere se il rinnovo fosse avvenuto nei termini previsti dalla Direttiva.

Quindi:

  • per i conducenti del trasporto persone, che avevano ottenuto il rilascio della C.Q.C. per documentazione con scadenza al 10 settembre 2013, la validità della nuova C.Q.C. non potrà superare il 10 settembre 2018;
  • per i conducenti del trasporto merci, che avevano ottenuto lil rilascio dela C.Q.C. per documentazione con scadenza al 10 settembre 2014, la validità della nuova C.Q.C. non potrà superare il 10 settembre 2019;

Resta il problema di chi, avendo già sostenuto i Corsi per il rinnovo, si è visto rilasciata una C.Q.C. con una data di validità più lunga (al 2020 per i conducenti di veicoli viaggiatori e al 2021 per i conducenti di veicoli merci). Nel corso di un incontro tenutosi nel mese scorso, ci è stato assicurato che saranno individuate soluzioni che consentano di evitare l’emissione di nuove C.Q.C.

Il Ministero, al fine di “conformare i documenti comprovanti il rinnovo di validità della qualificazione professionale C.Q.C. fino al 2020 (viaggiatori) e 2021 (merci) al principio di cui all’art.8, paragrafo 3, della direttiva 2003/59/CE”, rinvia a successive disposizioni applicative del decreto in oggetto (che allo stato, tuttavia, non sono state rese note…….).

E’ invece stata emanata – il 14 agosto 2014 (!) – la Circolare Prot. n. 18061/23.18.5 della D.G. MOT che conferma come le C.Q.C. ottenute per documentazione, mantengono validità fino al:

  • 10 settembre 2015, per le C.Q.C. trasporto persone,
  • 10 settembre 2016, per le C.Q.C. trasporto cose

e che tale data di scadenza della validità della C.Q.C. figurerà sulle patenti di guida (che ora incorporano anche la C.Q.C.) che dovessero essere, nel frattempo, rinnovate dai titolari, per scadenza della stessa patente o per qualsiasi altro motivo.

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
  • Home
  • Notizie
  • News Generiche
  • C.Q.C.: la U.E. ci impone di abolire la proroga di validità al 2020 e 2021 delle Carte rinnovate con i Corsi.
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© 2021 Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie