Skip to main content

News

ADR: il MIT chiarisce le condizioni di esenzione dalla nomina del consulente

ADR: il MIT chiarisce le condizioni di esenzione dalla nomina del consulente

24 Maggio 2024

A seguito dell’emanazione del decreto ministeriale 7 agosto 2023 che regolamenta l’esenzione della nomina dei consulenti ADR per le imprese che svolgono attività di spedizione o trasporto, oppure una o più delle connesse attività di imballaggio, carico, riempimento oppure scarico, di merci pericolose su strada, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha diffuso la circolare protocollare n. 13921 del 14 maggio 2024 in cui ha fornito alcuni chiarimenti.

Nel decreto si evince che sono escluse dall’obbligo di nomina di un consulente le imprese la cui attività ricada in uno dei regimi di esenzioni individuati alla sezione 1.1.3, con eccezione della sottosezione 1.1.3.6. Sono, altresì, escluse dall’obbligo di nomina di un consulente le imprese la cui attività sia inerente a merci pericolose:

  • integralmente escluse dall’ADR per applicazione di una specifica disposizione. A titolo esemplificativo e non esaustivo, rientrano in questa casistica le disposizioni speciali di cui al capitolo 3.3 (come, ad esempio, DS144, DS188, DS597, DS598) oppure in altra sezione dell’ADR (ad esempio, sez. 2.2.3.1.5, 2.2.62.1.5);
  • esentate dall’ADR in applicazione di uno specifico regime di confezionamento (cap. 3.4 oppure cap. 3.5).

Rientrano nel regime di esenzione parziale le imprese la cui attività sia svolta con applicazione del regime di esenzione 1.1.3.6; sono, pertanto, escluse dal regime di esenzione le attività inerenti a merci pericolose di categoria zero. Non rientrano, invece, nel conteggio delle operazioni mensili ed annuali le attività collegate a merci pericolose di categoria quattro.

Inoltre, l’ADR non prevede la nomina di un consulente per i destinatari ma la prevede per gli scaricatori con casi di esenzione; per tale ragione, ai fini dell’applicazione di questo decreto, possono sinteticamente configurarsi queste situazioni tipo:

a. destinatari di merci pericolose in colli che scaricano con mezzi e personale proprio;

b. destinatari di merci pericolose in colli che delegano l’attività di scarico;

Queste imprese beneficiano del regime di esenzione dalla nomina del consulente.

c. destinatari di merci pericolose in cisterna, oppure alla rinfusa, che svuotano con mezzi e personale proprio; Queste imprese non beneficiano del regime di esenzione dalla nomina del consulente, in quanto scaricatori di merci pericolose.

d. destinatari di merci pericolose in cisterna, oppure alla rinfusa, che delegano l’attività di svuotamento.

Per ulteriori approfondimenti si rinvia alla lettura attenta del testo della circolare.

– Articoli Correlati –
Che cos’è il Sistema Assotir

Assotir mette al tuo servizio un sistema di servizi e strumenti volti a garantire risposte efficaci e immediate alle esigenze legali, di gestione aziendale, tecniche e di formazione proprie di ogni azienda nel settore dell’autotrasporto.

Entra nel Sistema Assotir e beneficia di un’assistenza completa.

Iscriviti all’area riservata
Per essere aggiornato sulle ultime normative e ricevere le nostre newsletter.
Iscriviti
Torna su