La Sezione Specializzata TRANSFIGOROUTE ITALIA ASSOTIR lascia Cesena e si trasferisce a Roma

Martedi 3 Luglio 2012

Transfrigoroute Italia, la sezione specializzata nelle questioni del trasporto di prodotti a temperatura controllata e delle norme ATP lascia la storica sede di Cesena.

Per semplificare l’organizzazione di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR sul territorio nazionale si è deciso di centralizzare tutti gli uffici presso la sede nazionale di Transfrigoroute ITALIA ASSOTIR a Roma, lasciando sul territorio unicamente le Sedi Provinciali e Regionali.

Transfrigoroute Italia, la sezione specializzata nelle questioni del trasporto di prodotti a temperatura controllata e delle norme ATP lascia la storica sede di Cesena.

Per semplificare l’organizzazione di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR sul territorio nazionale – tenendo conto della crisi e la necessità di risparmio che, in una situazione difficile come l’attuale, deve guidare le azioni di chi fa conto solo sul volontariato delle aziende di autotrasporto associate – il Consiglio di Presidenza dell’Associazione, nella seduta di sabato 23 giugno scorso, ha deciso di centralizzare tutti gli uffici presso la sede nazionale di Transfrigoroute ITALIA ASSOTIR a Roma, lasciando sul territorio unicamente le Sedi Provinciali e Regionali.

Il segretariato tecnico della Sezione Specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA sarà, quindi, assicurato, d’ora in avanti, dallo staff di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR di Roma.

Il Presidente della Sezione Specializzata, Giuseppe Bulla, ha espresso il ringraziamento per l’eccellente lavoro svolto a chi fino ad oggi ha assicurato un efficace lavoro di collegamento con gli associati e con la sede di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL di Bruxelles.

Il nuovo indirizzo e i nuovi numeri di telefono della Sezione Specializzata sono, quindi i seguenti:

TRANSFRIGOROUTE ITALIA

Sezione Specializzata di T.I. ASSOTIR

Via Santa Caterina Albanese, 14 00173 ROMA ITALIA.

Tel. +39 067221815 fax +39 0672960490.

L’e-mail dalla sezione resta invece la solita: transfrigorouteitalia@assotir.it

FRIGORISCOPE: per i lettori la traduzione italiane del numero 10 della rivista di Transfrigoroute international

Martedi 20 Marzo 2012

La rivista informa sulle posizioni assunte dall’Organizzazione internazionale del trasporto a temperatura controllata su questioni decisive: dal Libro Bianco alla consultagione europea su pesi e dimensioni dei camion, alla questione delicatissima dei Gas F.

Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Pubblichiamo – nella traduzione italiana, fedelissima all’originale versione inglese – il numero 10 di FRIGORISCOPE, la rivista di Transfrigoroute International.

In questo numero, oltre all’editoriale del Segretario generale, Russel Patten, che illustra come “TI prende il volo nel 2012”, e alla notizia dell’elezione a Vice Presidente del FrigoClub Internationale del Presidente di Transfrigoroute Italia, Giuseppe Bulla, potrete leggere:

TI News Interne
 TI comincia l’anno con 6 riunioni e un evento in 2 giorni!  Il FCI adotta il piano di lavoro e presenta il Libro Bianco TI agli organi decisionali

Aggiornamento normative comunitarie
 Contributi delle parti interessate prima della revisione finale della proposta sui Gas F
 Verso la riduzione delle emissioni di CO2 degli automezzi pesanti
 TI fornisce il proprio riscontro alla consultazione su Pesi e Dimensioni

News dai nostri associati
 Le consegne urbane al centro dell’Assemblea Generale Annuale TI 2012

Calendario degli eventi 2012

 

il numero 10 di Frigoriscope

IMPORTANTI DECISIONI ASSUNTE DALL’ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE DI VALENCIA

Lunedi 10 Ottobre 2011

Molte decisioni ed un dibattito aperto nell’Assemblea di Valencia di Transfrigoroute International.

Nel confronto, un ruolo importante è stato giocato dal Presidente Bulla e dalla delegazione di TRANSFRIGOROUTE ITALIA, Sezione Specializzata di T.I. ASSOTIR, che hanno ribadito la contrarietà italiana alla Direttiva Eurovignette.
Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Nel corso dell’AGM di Transfrigoroute International, svoltasi a Valencia alla fine del mese di settembre 2011, sono state assunte molte importanti decisioni.

La delegazione Italina ha svolto un ruolo assai importante nel confronto congressuale, soprattutto quando si è trattato di discutere con il rappresentante della U.E., M. Zoltan Kazatsay, Deputy Director-General of the Directorate-General for Mobility and Transport, European Commission a proposito della cosiddetta Direttiva Eurovignette, a proposito della quale il Segretario Nazionale Mauro Sarrecchia ha ricordato come tanto TRANSFRIGOROUTE ITALIA quanto tutti i rappresentanti italiani delle Imprese di autotrasporto siano contrari ad una norma che sostanzialmente permette una discriminazione nei confronti dei Paesi periferici dell’Unione e può consentire agli “Stati cuscinetto”, che per l’Italia sono tutti i Paesi con cui essa confina lungo l’arco alpino, di applicare sovrapedaggi che rischiano di rendere le esportazioni di merce italiana assolutamente fuori mercato

Sarrecchia ha perciò – illustrando il documento di Transfrigoroute Italia che, insieme ad un articolo in proposito del Presidente Bulla, è stato consegnato ufficialmente all’assemblea, ribadito che TRANSFRIGOROUTE ITALIA appoggia la scelta del Governo Italiano di voltare contro la Direttiva e si batterà perchè, nei due anni che ci separano dalla formale adozione da parte dello Stato italiano, il suo impatto sull’economia – e quindi sulle imprese di autotrasporto che movimentano le merci destinate all’esportazione, sia la meno pesante possibile.

Di seguito proponiamo una sintesi dei principali argomenti trattati:

Allargamento del Comitato Esecutivo

Il Comitato Esecutivo è stato ampliato da 5 a 7 componenti al fine di renderlo maggiormente rappresentativo e garantire una presenza sufficiente alle riunioni. I neo eletti Vice Presidenti sono Igor Skutil di Transfrigoroute Slovacchia e Carlo Donat di Transfrigoroute Spagna. Il CE continuerà a riunirsi 4 volte all’anno.

Unificazione del Board of Representatives con il Frigo Club Internazional

Il Consiglio dei Rappresentanti (BOR) è stato unito al Frigoclub, con un conseguente rafforzamento del FCI i cui membri sono composti oggi da Presidenti e Segretari e da un membro designato da ogni associazione nazionale. Il Consiglio del FCI si riunirà 3 volte all’anno. Questa fusione dovrebbe risolvere l’esigua presenza dei membri alle riunioni del BOR e del FCI, problema emerso nel corso del 2011, nonché abolire il duplice lavoro svolto, fino ad ora, dai due organismi. Il nuovo FCI dovrà formulare una serie di obiettivi e progetti futuri, così come le modalità operative giorno per giorno.

Durante il prossimo incontro, il FCI dovrà designare i nuovi Vice Presidenti del FCI tra i suoi membri. Le associazioni nazionali sono invitate a proporre eventuali candidati alla Segreteria Generale entro martedì 1 novembre 2011. Il ruolo dei Vice Presidenti dovrà essere ancora definito, ma i soci interessati ad assumere l’incarico dovranno essere ben consci del ruolo di supporto al Presidente, Didier Michel, nella guida del FCI e assumersi la responsabilità delle iniziative e, se necessario, dirigere le Task Forces.

Una nuova struttura finanziaria dell’Associazione

L’Assemblea Generale Annuale AGM ha avviato le discussioni sulla difficile riforma, resasi necessaria, dell’aspetto finanziario di TI. La decisione è stata presa per impostare una Task Force sulle finanze che dovrà elaborare proposte che permettano di modernizzare il sistema e garantire la stabilità finanziaria di TI. I componenti della Task Force sono Volker Knemeyer, Valérie Hammer, Erik Runia, Igor Skutil, Roxana Ilie e Mauro Sarrecchia.

Libro bianco U.E. e gas florurati: le proposte di T.I.

Il documento sul Libro Bianco della Commissione Europea ora è un documento ufficiale TI e la Segreteria ne elaborerà una strategia di promozione assegnando un ruolo chiave al FCI. TI sta inoltre istituendo una Task Force sulla revisione del regolamento sui gas fluorurati. I primi incarichi della Task Force riguarderanno il riscontro alla consultazione, attualmente in corso, della Commissione Europea.

Redatto il nuovo Statuto, da addottarsi nel 2012

La Segreteria ha redatto una bozza dello statuto revisionato, bozza che sarà rielaborata e sarà organizzata un’Assemblea Generale Straordinaria per garantirne la sua adozione nel 2012. La versione definitiva dello statuto revisionato rifletterà le riforme adottate nel 2010 e nel 2011 dall’Assemblea dei Delegati.

Appuntamento a Lione, ad ottobre 2012

La prossima Assemblea Generale Annuale sarà organizzata da Transfrigoroute Francia a Lione e si terrà nel mese di ottobre, ma la data esatta deve ancora essere confermata.

ASSEMBLEA ANNUALE DI TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL – 29 – 30 SETTEMBRE 2011 – VALENCIA – SPAGNA

Martedi 12 Luglio 2011
L’evento, cui invitiamo a partecipare tutti gli associati a Transfrigoroute Italia Assotir – e, in modo speciale, i componenti della sua Sezione Specializzata per il trasporto a temperatura controllata “TRANSFRIGOROUTE ITALIA” – è organizzato, quest’anno, da TRANSFRIGOROUTE SPAGNA.

La due giorni prevede un intenso programma di lavoro, affiancato, come di consueto, da un interessante programma turistico alla scoperta dell’incantevole Valencia.

Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

ASSEMBLEA ANNUALE DI TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL

29 – 30 SETTEMBRE 2011

Huerto de Santa Maria

VALENCIA – SPAGNA

L’evento, cui invitiamo a partecipare tutti gli associati a Transfrigoroute Italia Assotir – e, in modo speciale, i componenti della sua Sezione Specializzata per il trasporto a temperatura controllata “TRANSFRIGOROUTE ITALIA” – è organizzato, quest’anno, da TRANSFRIGOROUTE SPAGNA.

La due giorni prevede un intenso programma di lavoro, affiancato, come di consueto, da un interessante programma turistico alla scoperta dell’incantevole Valencia.

Ci fa piacere riportare qui il messaggio di benvenuto che TRANSFRIGOROUTE SPAGNA e TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL hanno rivolto a tutti gli associati:

“E ‘un piacere per Transfrigoroute SPAGNA ricevere i partecipanti alla’Assemblea generale di TI 2011

Lo slogan di Valencia è “Logistica ecologica del trasporto refrigerato”

Il Congresso annuale di Transfrigoroute International vedrà la partecipazione di oltre 200 imprenditori del trasporto su strada a temperatura controllata provenienti da tutt’ Europa.

Essi saranno ospiti, per 2 giorni, a Valencia nell’hotel SH Valencia Palace e nel Huerto de Santa Maria, nella vicina Puig.

Negli ultimi anni, Valencia ha subito una profonda trasformazione. Progetti di punta come il Jardin del Turia, l’IVAM, il Palazzo della Musica e quello dei Congressi, la metropolitana, la Città delle Arti e delle Scienze e il Parco di Cabecera attirano il turismo sempre di più.

Tutto questo rende Valencia una città moderna che guarda al futuro con ottimismo e saldamente radicata in una posizione di rilievo in Spagna ed in Europa.

Questa due giorni di congresso con delegati provenienti da 22 paesi e con oratori di altissimo livello offrono un’opportunità unica per scambiare informazioni e per promuovere lo sviluppo e la tutela del trasporto refrigerato su strada”

Ma ancor più piacere ci fa ricordare le parole con cui il Presidente di TRANSFRIGOROUTE SPAGNA, Carlos Donat Aliaga, ha voluto presentare l’appuntamento valenciano:

“Voglio che le mie prime parole di benvenuto e di apprezzamento siano per i Congressisti e per gli sponsor, molti dei quali, come ora a Valencia, furono già insieme a noi dieci anni or sono, a Oliva, in una conferenza molto piacevole e produttiva per tutti.

E’ un mio grande onore darvi il benvenuto a Valencia, la mia patria, la culla delle prime esportazioni spagnole verso l’Europa e delle prime imprese spagnole di trasporto frigorifero internazionale.

Ho fiducia che nelle riunioni dell’Assemblea Generale Transfrigoroute Assemblea Internazionale che si celebra il 29 e 30 settembre prossimi, dopo aver analizzato la situazione nel nostro settore, saremo capaci, una volta di più, di trovare le migliori soluzioni per superare la situazione difficile che noi tutti oggi soffriamo.

Inoltre, i nostri colleghi dell’industria frigorifera saranno a nostra disposizione per presentarci le più innovative tecnologie che possono aiutarci a massimizzare la redditività delle nostre aziende.

In coincidenza con la nostra Assemblea l’Associazione Spagnola degli imprenditori del trasporto a temperatura controllata ATFRIE, celebrerà la “Noche de Frio” una cena di gala (la sera del 28 settembre) e il proprio Congresso (la mattina del 29 settembre), nell’Huerto de Santa Maria a Puig.

A nome del Presidente della ATFRIE, vorrei invitare a a partecipare a questi due eventi, tutti i delegati che partecipano all’Assemblea di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL.

La vostra partecipazione a questi appuntamenti di ATFRIE vi darà una preziosa opportunità di contatto e di scambio di opinioni con una vasta rappresentanza degli imprenditori del trasporto refrigerato spagnolo.

Sono convinto che gli obiettivi fissati per questi eventi saranno fino in fondo raggiunti e spero che gli incontri si svilupperanno, come sempre, in un clima di cooperazione e solidarietà nella cornice unica della nostra terra, che Vi offriamo come fosse la vostra.

Benvenuti a Valencia!”

A Bruxelles, il 9 giugno, riunioni del FRIGO CLUB INTERNATIONAL e del BOARD OF REPRESENTATIVES

Lunedi 16 Maggio 2011
All’Ordine del Giorno del Consiglio dei Rappresentanti il Libro Bianco UE sui trasporti e la preparazione dell’Assemblea Annuale di Valencia

Due importanti riunioni di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL , a Bruxelles, il prossimo 9 giugno:

la riunione del FRIGO CLUB INTERNATIONAL, ovvero della Assemblea dei trasportatori aderenti a TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, presieduta da Didier MICHEL(FEBETRA);
la riunione del BOARD OF REPRESENTATIVES, il Consiglio dei Rappresentanti che ha preso il posto del Consiglio Direttivo dell’Associazione internazionale.
Il Presidente di T.I., W. ZONNEVIJLLE presiederà quest’ultima importante riunione dell’Organo direttivo in cui è presente il Presidente di TRANSFRIGOROUTE ITALIA, Giuseppe BULLA.

All’ordine del giorno, tra le altre questioni, l’adeguamento del sito web dell’Associazione e di FRIGOSCOPE, il giornle che di T.I. rappresenta l’Organo di stampa.

Ma soprattutto l’attenzione dei Dirigenti dell’Associazione sarà concentrata su due argomenti:

il Libro Bianco UE sui trasporti;
la preparazione dell’Assemblea Annuale di Valencia del prossimo settembre

TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL – RIUNIONE DEL COMITATO TECNICO CONSULTIVO – CCT

Mercoledi 16 Febbraio 2011
Diamo, di seguito, una sintesi della riunione del CCT tenutasi a Bruxelles presso i nuovi uffici di TI lo scorso 02 febbraio 2011, presieduta da Joe Grealy.

Alla riunione ha partecipato, per Transfrigoroute Italia, l’ing. Marcella Caruso, a ciò designata dal Comitato Direttivo Nazionale di Transfrigoroute Italia ed eletta nel CCT in occasione dell’Assemblea Annuale 2010 di Transfrigoroute International – TI – svoltasi a Berlino.
La sintesi della riunione è stata curata dalla stessa Ing. Caruso.

Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Riorganizzazione dei Gruppi di Lavoro.
Dopo veri interventi che hanno messo in risalto come i temi trattati dai diversi gruppi siano importanti non solo per l’aspetto tecnico in sé, ma anche e soprattutto per il vantaggio che tutte le figure che ruotano intorno a TI possono trarre dagli sviluppi di tali trattazioni – cosa che al momento sembra essere trascurata – si è convenuto di riorganizzare i gruppi ridefinendone tanto la denominazione che l’assegnazione dei temi fa trattare all’interno di ciascun Gruppo di Lavoro – WG -.

Ne è scaturita quindi la seguente suddivisione

WG1 Trasporto su Strada

I temi che tratterà saranno (priorità in grassetto):

– Pesi e Dimensioni/EMS

– Tasse stradali

– Questioni sociali

– Parcheggi

– Pneumatici

– Freni

– Aerodinamica

– Sviluppi tecnici in genere

Candidato presidente: Oliver Fontaine

N.B.: Questo è il gruppo con maggiore valenza sociale ed attraverso il quale si vuole tessere una connessione immediata con le esigenze dei trasportatori (FCI)

WG2 Sicurezza alimentare/Catena del freddo

I temi che tratterà saranno (priorità in grassetto):

– CEN

– Legislazione alimentare

– ATP:

• Multitemperatura

• Ricertificazione

• Registrazione della temperatura

Candidato presidente: Jean-Michel Bonnal

N.B.: Questo gruppo si occuperà degli sviluppi legislativi legati al mondo del trasporto frigo cercando di armonizzare le varie normative presenti sul territorio europeo ma prendendo anche a campione gli sviluppi fatti a più ampio livello.

WG 3 Ambiente

I temi che tratterà saranno (priorità in grassetto):

– F-gas

– Rumore

– Footprint, Consumo di energia

– Emissione: su strada e fuori strada

– Riciclaggio

Candidato presidente: Andrè Stumpf

N.B.: Questo gruppo cercherà di portare avanti tutti i progetti che hanno impatto con il risparmio energetico e lo sviluppo ambientale

Fondamentalmente tutti i gruppi si occuperanno di approfondire trasversalmente aspetti tecnici legati al trasporto frigo, tentando piuttosto di focalizzare meglio la valenza finale del lavoro dei Gruppi, che sono quindi chiamati a prestare attenzione verso il sociale, l’armonizzazione delle leggi sul trasporto frigo e lo sviluppo sostenibile delle nuove tecnologie del trasporto frigo.

Tutti i componenti del CCT sono stati favorevoli a tale suddivisione, mettendo già in risalto alcuni temi che potranno essere trattati, da subito, nei prossimi incontri.

Il Presidente J. Grealy ha illustrato tale nuova suddivisione alla riunione del 03 febbraio del Comitato Esecutivo di TI ( il massimo Organismo di TI che, con l’Assemblea di Berlino ha preso il posto del vecchio Presidium).

Il CE l’ha accolta positivamente, concordando con le priorità individuate tra i temi da trattare e notando da subito le convergenze che sarà possibile sviluppare con i componenti del FCI (Frigo Club International, ovvero l’Organo di TI che raggruppa i rappresentanti delle imprese di trasporto associate a TI).

Si dovrà pertanto pianificare un trasferimento ordinato dalle vecchie strutture ai nuovi gruppi di lavoro ed iniziare a fissare le date dei prossimi incontri.

Nello specifico, il rappresentante italiano, ing. Marcella CARUSO ha già dato la sua disponibilità per partecipare ai gruppi di lavoro, con una preferenza per il gruppo 1 e 2, ma molto dipenderà dalle risorse disponibili dal momento che non tutte le riunioni dei WG saranno effettuate in conference-call.

Calendario degli incontri
In merito al calendario degli incontri, poiché sono già stati fissati gli incontri del CE (Comitato Esecutivo) e del BOR (Consiglio dei Rappresentanti) si cercherà di fissare gli incontri del CCT in coincidenza con tali date che sono:

22/03/11 a Bruxelles Riunione Congiunta CE e BOR

20/05/11 a Valencia Riunione CE

09/06/11 a Bruxelles Riunione Congiunta CE e BOR

09/09/11 Riunione CE

6 e 7/10/11 a Valencia AGM e Riunione Congiunta CE e BOR

Saranno successivamente comunicate le date definitive per il CCT.

Lunghezza dei veicoli
In relazione alla lunghezza dei veicoli, Joe Grealy in una sua e-mail ha aggiornato i componenti del CCT che è stata inviata alle Associazioni Nazionali una nota in cui si richiedeva il loro parere in merito e tuttavia, in risposta a tale richiesta sono state ricevute poche lettere.

Da esse, comunque, si evince uno scarso interesse ad aumentare la lunghezza dei veicoli, dal momento che ciò fondamentalmente non si traduce in una maggiore entrata per i trasportatori a fronte dei maggiori investimenti che la trasformazione del parco veicolare imporrebbe.

TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL: con la riunione del COMITATO ESECUTIVO riparte il lavoro dell’Associazione dopo l’Assemblea di Berlino

Mercoledi 16 Febbraio 2011
Il COMITATO ESECUTIVO di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL si è riunito a Bruxelles lo scorso 3 febbraio, presieduto da Willem Zonnevijlle, il nuovo Presidente di TI eletto a Berlino nell’Assemblea di fine 2010 che ha profondamente riformato l’Associazione.

Diamo un resoconto dei lavori del CE, trasmessoci da Russell Patten, Segretario Generale di TI.
Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Carissimi,

Spero stiate bene e siate tornati in piena attività, auguro a voi e ai vostri associati ogni bene per il 2011.

Volevo aggiornarvi in merito alla prima riunione del Comitato Esecutivo (CE) (vedi foto nella nuova sede della Segreteria TI sita in 46 Avenue des Arts, 1000 Bruxelles), le date future dei prossimi incontri del CE e del Consiglio dei Rappresentanti (BOR) e un aggiornamento sull’Assemblea Generale Annuale (AGM).

Il CE ha stabilito che la Segreteria fornirà d’ora in poi una sintesi di entrambe le riunioni del CE e del BOR al fine di migliorare la comunicazione e la trasparenza.

AGM Valencia – 6-7 Ottobre 2011 – si prega di annotare la nuova data!

Preghiamo prender nota che la data dell’Assemblea Generale Annuale di Valencia è stata modificata poiché precedentemente fissata in concomitanza di un’importantissima fiera dell’arredamento. L’evento in questione causa elevatissimi costi organizzativi e pertanto non era più possibile ottenere tariffe ragionevoli, luoghi adatti o disponibilità. Ci scusiamo quindi per aver dovuto modificare le date precedentemente stabilite.

Quindi, l’AGM che si terrà in Spagna, a Valencia, si svolgerà Giovedì 6 e Venerdì 7 ottobre 2011. Ulteriori informazioni saranno fornite a tempo debito. Sarà organizzata una mostra di veicoli e attrezzature, ora è il momento di pensare a destinare fondi del proprio budget per sostenere questo evento. Sono gradite idee e suggerimenti per il tema della conferenza.

Date del Comitato Esecutivo (CE) e del Consiglio dei Rappresentanti (BOR)

In seconda battuta, il CE ha approvato le date delle successive riunioni. Il CCT e il FCI (molto probabilmente in aprile) organizzeranno, a breve, le loro date in funzione di queste.

Riunione congiunta CE e BOR a Bruxelles il 22 marzo 2011 dalle ore 10.00 alle ore 15.00. Stiamo prendendo contatti affinché un rappresentante dell’IRU possa partecipare alla riunione ed essere nostro ospite per il pranzo.
Riunione del CE a Valencia il 20 maggio 2011 per organizzare l’AGM
Riunione congiunta CE e BOR a Bruxelles il 9 giugno 2011 dalle ore 10.00 alle ore 15.00.
Riunione del CE il 9 settembre 2011 per rivedere l’organizzazione dell’AGM.
Riunione congiunta CE e BOR a Valencia in occasione dell’AGM – Programma e orari da confermare

Sintesi della Riunione del CE – 3 febbraio 2011

La prima riunione del CE si è svolta oggi a Bruxelles, presieduta da Willem Zonnevijlle, presenti: Joe Grealy, Didier Michel, Volker Knemeyer, Russell Patten e Talander Jansen della Segreteria. Sono giunte scuse da Felix Buhler per l’assenza. Carlos Donat è stato invitato alla riunione poiché era a Bruxelles e poteva aggiornarci sull’AGM.

1. Joe Grealy ha fornito ragguagli sulla riunione del Comitato Direttivo del CCT, tenutosi il giorno precedente e ancor più importante, ha illustrato il piano di lavoro proposto e la struttura per la revisione dei gruppi di lavoro. Il CCT propone di istituire tre nuovi gruppi di lavoro, un WG1 sul Trasporto su Strada, un WG2 sulla Sicurezza Alimentare e la Catena del Freddo e un WG3 per l’Ambiente. Il CE ha accolto molto positivamente la proposta ed è emerso che molti degli argomenti hanno suscitato grande interesse da parte dei soci e che c’era ancora molto spazio per la partecipazione congiunta con i membri del FCI. L’elenco delle priorità, come indicato da Didier Michel, per il FCI ha incluso anche molti degli argomenti che sono stati suggeriti – questi saranno perfezionati ed inviato a tutti dopo la sua prima riunione.

2. Il FCI ha inoltre in programma di fissare incontri con i propri associati, incontri che comprenderanno visite ai costruttori, ad esempio a Schmitz Cargobull e Thermo King, pianificando altresì una più stretta collaborazione con l’IRU.

3. Resoconto dell’AGM 2010. I riscontri ricevuti da un numero relativamente ristretto di partecipanti hanno indicato che la riunione è stata molto ben organizzata, in un luogo perfetto, ma lo standard degli oratori è stato ritenuto nella media. Il CE darà inizio all’organizzazione dell’AGM 2011 da fine marzo.

4. Annuario: sarà pubblicato solo in lingua inglese, sarà riservato maggiore spazio agli articoli e la Segreteria ricercherà nuove idee per nuovi input.

5. Il CE ha approvato la proposta della Segreteria sul rinnovo del portale di TI e pertanto cercheranno di apportare miglioramenti e aggiornamenti.

6. Il CE ha convenuto che la quota associativa annuale di TI debba essere rivista poiché si fonda su un vecchio sistema, forse non più adeguato ai tempi attuali, vi sono differenze considerevoli sugli importi versati da ogni gruppo nazionale e quindi si presuppone vi possa essere una mancanza di equità, le entrate dei contributi sono in calo per le disdette dei soci e quindi emerge la necessità di incrementare le entrate. Il CE richiederà alle associazioni nazionali eventuali suggerimenti su come TI potrebbero riformare le finanze, garantendo una crescita delle entrate.

7. Lo Statuto sarà modificato per conformarsi alla nuova struttura e includerà, in questa revisione, la necessità di modificare il periodo delle elezioni dei Presidenti del CCT e del FCI in coincidenza con il mandato di 3 anni del CE.

8. Il CE ha deciso che d’ora in poi tutte le riunioni TI dovranno attenersi alle norme su concorrenza/anti-trust, queste saranno redatte dal Segretario Generale e vi sarà fatto riferimento all’inizio di ogni riunione. Le norme saranno allegate all’elenco dei partecipanti per confermare che tutti i membri che partecipano alle riunioni TI ne sono a conoscenza.

9. Il CE ha convenuto che sarebbe opportuno che i singoli individui non contattassero direttamente la Segreteria avanzando le loro richieste, ma si rivolgessero alle Segreterie Generali delle loro Associazioni o ai Presidenti, tutto ciò per razionalizzare le varie questioni. Il CE ha inoltre sottolineato che rispetto e cortesia sono fondamentali in tutte le comunicazioni.

10. In considerazione dell’AGM di Valencia, i soci stanno cercando di sviluppare, di concerto con l’associazione nazionale spagnola, il tema del convegno. L’argomento sarà discusso nella prima riunione del Comitato dei Rappresentanti (BOR) a Bruxelles.

11. Il CE ha preso atto del futuro Libro Bianco EU sul Trasporto della Commissione Europea e ha deciso che sarà istituita una piccola task force per analizzare l’impatto per TI e come affrontare questa “Carta” alla prossima Assemblea Generale, invitando un funzionario della Commissione Europea per presentare e discutere di questo documento che dovrebbe essere pubblicato a breve.

12. Il CE ha deliberato che i fondi di TI, attualmente su un conto bancario tedesco, siano trasferiti su un conto belga e che il Tesoriere e la Segreteria ricerchino migliori offerte sul mercato, a rischio zero!

Mi auguro che quanto sopra esposto possa avervi fornito una buona panoramica dei punti chiave discussi nel corso della prima riunione del CE. Continueremo a fornirVi tali sintesi.

Russell Patten,

Segretario Generale di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL

Immagine
il nuovo COMITATO ESECUTIVO di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL. Da sx a dx: Russel Patten, Segretario Generale TI; Willem Zonnevijlle, Presidente di TI; Talander Jansen, Segreteria TI; Didier Michel, Presidente FCI ; Joe Grealy, Presidente CCT; Volker Knemeyer, Tesoriere TI; Carlos Donat, Presidente Transfrigoroute Espana, Paese cheospiterà la Assemblea TI del 2011

Transfrigoroute International stabilisce le nuove strutture ed elegge il nuovo Presidente

Venerdi 5 Novembre 2010

Pubblichiamo il comunicato Stampa con cui Transfrigorute International dà notizia dei risultati dell’Assemblea Generale Annuale 2010 svoltasi a Berlino e degli importanti cambiamenti determinatisi nell’Associazione, nei suoi Organismi e nelle sue finalità.

Transfrigoroute International stabilisce le nuove strutture

ed elegge il nuovo Presidente

Berlino, 29 ottobre 2010 – Nel corso dell’Assemblea Generale Annuale 2010 di Berlino (28 e 29 ottobre), Transfrigoroute International (TI), associazione per il settore dei trasporti su strada in temperatura controllata, ha eletto le nuove strutture al fine di rafforzare la propria leadership all’interno dell’organizzazione. Inoltre, Willem Zonnevijlle, Direttore Generale di Mooy Logistica e Presidente di Transfrigoroute Olanda, è stato eletto all’unanimità nuovo Presidente di TI.

L’Assemblea Generale di quest’anno, organizzata perfettamente da Transfrigoroute Germania, ha riunito quasi 300 partecipanti e rimarrà sicuramente negli annali di Transfrigoroute International. Il nostro sentito ringraziamento è rivolto al Team Tedesco e al loro Presidente, Hubertus Kobernuß. Inoltre in tale consesso sono state prese importanti decisioni che renderanno “storica” l’Assemblea Generale Annuale.

Le nuove strutture entranti prevedono un piccolo Comitato Esecutivo (CE), composto da cinque membri, in grado di fornire a Transfrigoroute International la leadership di cui necessita. Al fine di migliorare la direzione all’interno di TI e di garantire che essa sia rappresentativa, è stato istituito un Comitato dei Rappresentanti “Board of Representatives” composto dal Comitato Esecutivo (CE) e da otto membri che ricoprono la carica di Presidente o Vice-Presidente dei loro rispettivi Gruppi Nazionali.

Willem Zonnevijlle (Olanda) è stato eletto – all’unanimità – nuovo Presidente, mentre Felix Buehler (Svizzera) è stato eletto Vice-Presidente. Volker Knemeyer (Germania) è stato eletto, per un ulteriore mandato, Tesoriere e Vice-Presidente del CE. Didier Michel (Belgio) e Joe Grealy (Irlanda) sono divenuti Vice-Presidenti TI del Comitato Esecutivo rispettivamente in qualità di Presidenti del FCI e del CCT.

Approvati all’unanimità i membri del Comitato dei Rappresentanti “Board of Representatives”.Il Comitato sarà composto da Giuseppe Bulla (Italia), John Clark (Regno Unito), Carlos Donat (Spagna), Hubertus Kobernuß (Germania), Florian Mihut (Romania), A.J. Prins (Olanda), Marc Vettard (Francia) e Darko Vukadinović (Croazia). All’interno del Comitato sarà presente anche un osservatore facente parte del Comitato Direttivo del CCT.

Infine, il terzo cambiamento strutturale è la creazione di un Gruppo di Esperti Nazionali che avrà il compito di supportare, con la propria competenza ed esperienza, su richiesta, il CE e il Comitato dei Rappresentanti. I componenti saranno nominati dai Gruppi Nazionali – due membri sono già stati nominati: Roxana Ilie (Romania) e Gérald Cavalier (Francia).

Il Sig. Michel, Presidente del FCI e della Task Force che ha elaborato la proposta sul futuro di Transfrigoroute International, ha dichiarato: “Oggi, dopo un anno di proficuo lavoro, sono molto orgoglioso del risultato ottenuto e approvato da tutti i Delegati. Ciò dimostra chiaramente che la Task Force ha svolto uno straordinario lavoro e mi congratulo con tutti i miei colleghi che hanno apportato il proprio contribuito”.

Il Sig. Zonnevijlle, neo eletto Presidente, ha dichiarato: “Abbiamo lavorato duramente insieme per ottenere una struttura che si adatti a tutti noi e lavoreremo ancora più alacremente nell’interesse comune dei nostri soci. Questa struttura ci aiuterà a garantire che Transfrigoroute International diventi un interlocutore riconosciuto con i politici dell’Unione Europea, al fine di difendere i nostri interessi”.

Il nuovo team sta sostituendo l’attuale Presidenza, precedentemente sotto l’egida, per nove anni, della Presidente Jacqueline de Rijk (Olanda). Per ringraziarla della sua dedizione implacabile e magistrale leadership durante il suo mandato, l’Assemblea dei Delegati le ha conferito il titolo di Presidente Onorario di Transfrigoroute International. Anche a Luciano Marani, Presidente di Transfrigoroute International nei dodici anni precedenti e che ha ricoperto un ruolo attivo all’interno della Presidenza per altri nove anni è stato riconosciuto, per l’impegno straordinario e la grande competenza, la carica di Presidente Onorario di Transfrigoroute International.

Durante il nuovo mandato 2011-2013, TI attingerà all’esperienza dei propri membri per rendere ancor più incisiva la propria voce presso gli organismi competenti e in particolare in merito ai progetti sui cui ha incentrato la propria attività quali: le Eurovignette, “Pesi e Dimensioni”, l’ATP, o l’Armonizzazione dell’interpretazione del diritto comunitario.

Russell Patten, Segretario Generale di TI, ha dichiarato: “Transfrigoroute International ha un nuovo team, nuove strutture e nuovi mezzi ed auspica di essere sempre più presente a Bruxelles sulle questioni politiche”.

La prossima Assemblea Generale Annuale di TI si terrà a Valencia, nel settembre 2011 sotto l’egida di Transfrigoroute Spagna e del Presidente Carlos Donat.

Giuseppe Bulla è stato eletto nel Board of Representatives di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL

Martedi 2 Novembre 2010
Marcella Caruso eletta nel CCT completa le presenze italiane nei massimi organi di direzione della Associazione internazionale del trasporto a temperatura controllata

Giuseppe BULLA, Presidente della Sezione Specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA, è stato eletto membro del Board of Representatives, il nuovo Organodi 8 componenti che affiancherà i 5 membri del Comitato esecutivo nella direzione della struttura internazionale di rappresentanza delle imprese operanti nel trasporto a temperatura controllata.

L’elezione è avvenuta nel corso della 57^ Assemblea Annuale di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, svoltasi a Berlino nei giorni 28 e 29 ottobre 2010 – e di cui riferiamo in altra parte del sito.

Marcella caruso, membro del comitato Direttivo di TRANSFRIGOROUTE ITALIA è stata eletta membro del C.C.T., la struttura di consulenza tecnico scientifica dell’Associazione

TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL: a Berlino, il 27 e 28 ottobre, l’Assemblea Generale Annuale 2010

Giovedi 7 Ottobre 2010

All’importante Assemblea, che dovrà rinnovare le cariche dirigenti dell’Associazione Internazionale e far compiere un deciso passo in avanti nella riforma di T.I., TRANSFRIGOROUTE ITALIA sarà rappresentata dal Presidente, Giuseppe BULLA, e dal Segretario nazionale, Mauro Sarrecchia, oltre che da altri delegati in rappresentanza della nuova organizzazione della Sezione Specializzata.
Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Come ogni anno, anche questo ottbre del 2010 vedrà riunirsi i rappresentanti delle decine di Associaziuoni nazionali che adericscono a TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, per l’Assemblea generale Annuale (A.G.A.) dell’Associazione internazionale dei trasportatori del comparto frigorifero.

Quest’anno l’Assemblea si tiene a Berlino, il 28 e 29 ottobre e sarà doppiamente importante.

Non solo, infatti, dovranno essere rinnovate le cariche degli Organismi dirigenti, ma proprio gli Organismi saranno sottoposti a profonde trasformazioni che dovranno accompagnare il processo di “riforma” di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, deciso a Bruxelles nel 2009 e cui ha ben lavorato una commissione internazionale presiduta dal Presidente della FE.BE.TRA. – la Federazione Belga dei Trasportatori – M. Didier MICHELL.

Sarà anche l’occasione per salutare e ringraziare il collega Luciano MARANI che, dopo aver presieduto T. I. e aver fatto parte per decenni della sua Presidenza, lascia TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, ma continuerà a dare il suo contributo nella Sezione Specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA, di cui è stato eletto, poche settimane fa membro del Comitato Direttivo nazionale

All’Assemblea TRANSFRIGOROUTE ITALIA sarà presente con il suo nuovo Presidente Nazionale, Giuseppe BULLA e il Segretario nazionale Mauro SARRECCHIA.

Sarà inoltre presente la collega Ing. Marcella CARUSO, anch’essa eletta nel nuovo C. Direttivo nazionale e che l’Italia candida a membro del C.C.T., il Comitato Tecnico Consultivo che si occupa della normazione ATPe del progresso tecnologico dei veicoli frigoriferi.

Infine, della delegazione fa parte ance la storica curatrice dell’Ufficio di Segreteria di Cesena della Sezione Specializzata, la sig.ra Giovanna MANNINO.

Dei lavori dell’Assemblea daremo ovviamente conto sul sito.

Intanto, alleghiamo, in inglese ed in francese, il programma dei lavori di Berlino.

TRANSFRIGOROUTE ITALIA, SEZIONE SPECIALIZZATA TRASPORTO IN ATP: L’ASSEMBLEA ELEGGE IL PRESIDENTE ED IL NUOVO DIRETTIVO

Domenica 3 Ottobre 2010

A S. Valentino Torio (SA), nel cuore dell’Agro Nocerino, terra d grandi flotte frigorifere, la Sezione Specializzata ha definito i propri organi, la piattaforma programmatica ed ha lanciato un referendum sulla defiscalizzazione del gasolio per i motori frigo

Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Il Giorno 18 settembre 2010 si è riunita a S. Valentino Torio (SA) l’Assemblea elettiva della sezione specializzata di Transfrigoroute Italia Assotir, denominata “Transfrigoroute Italia”, per procedere all’elezione dei nuovi organismi nazionali e decidere le linee di attività per il triennio 2010-2013, sia a livello nazionale che europeo.

L’Assemblea ha approvato le linee contenute nel documento proposto al dibattito, che alleghiamo, ed ha lanciato una raccolta di firme per sostenere la richiesta di una defiscalizzazione del gasolio destinato al funzionamento dei motori frigoriferi, come già avviene in molte parti d’Europa.

Nella Sezione multimedia del sito, potrete vedere alcuni dei principali momenti dell’Assemblea.

L’Assemblea ha inoltre eletto i nuovi organi dirigenti della Sezione specializzata:

 

Incarico Nominativo Azienda Indirizzo CAP Città
Presidente  BULLA GIUSEPPE SOC. CONS. S.I.T. A R.L. P.ZA ABRAMO LINCOLN, 1 95128 CATANIA
Vice Presidente ROCCO GAETANO ROCCO GAETANO FRANCO VIA TRIESTE 59 84096 BELLIZZI
Componente BUCCHI MARCO TRASPORTI REFRIGERATI TIRRENO S.N.C. VIA FOSSO VALLE DEL CANNETO 00052 CERVETERI
Componente CARUSO MARCELLA STUDIO INGEGNERIA CARUSO VIA RISORGIMENTO, 7A 97100 RAGUSA
Componente D’AMORA SANTOLO D’AMORA  DI D’AMORA SANTOLO S.A.S. VIA FLOCCO VECCHIO, 123 80040 POGGIOMARINO
Componente MARANI LUCIANO T.S. TRANSPORT S.R.L. VIA MELONA, 1220 47522 CESENA
Componente MIGLIARO BIAGIO  LOGISTICA CO.MI. S.R.L. VIA ORTO II TRAVERSA, 3 84010 S. VALENTINO TORIO
Componente NAPOLI GERARDO FRIGO TRANS 2000 S.S. 88 BIVIO PENTA LANCUSI 84084 FISCIANO
Componente PULIMANTI ROBERTO TRANSTAR ’92 S.R.L. VIA DEI CASTELLI ROMANI, 81 00040 POMEZIA
Componente VISCOVO GIOVANNI AUTOTRASPORTI TONY TRANS s.r.l. VIA PROV. BOTTEGHELLE DI PORTICI 80100 NAPOLI
Presidente Onorario T.I. ASSOTIR MARIO MANNINO        
Segretario MAURO SARRECCHIA TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR VIA SANTA CATERINA ALBANESE, 14 00173 ROMA
Ufficio di segreteria Giovanna Mannino   Via A. Manzoni, 16/c 47023   Cesena

LA PETIZIONE PER LA DEFISCALIZZAZIONE DEL GASOLIO PER I GRUPPI FRIGO

IL DOCUMENTO POLITICO-PROGRAMMATICO APPROVATO DALL’ASSEMBLEA

 

 

Sezione Specializzata sul Trasporto a Temperatura Controllata TRANSFRIGOROUTE ITALIA: il 18/09 a S. Valentino Torio l’Assemblea elettiva

Giovedi 30 Settembre 2010

Dopo il primo Congresso nazionale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, ora è la volta della Assemblea elettiva della Sezione specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA.

Il primo passo per un decisivo rilancio della struttura specializzata, con l’obiettivo di farne un punto di riferimento e di eccellenza nazionale per un comparto che costituisce una tessera fondamentale della catena logistica

Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Roma/Cesena, 26 agosto 2010

Caro collega,

Il comparto del trasporto a temperatura controllata, costituisce una tessera fondamentale della catena logistica che consente, quotidianamente, di assicurare il rifornimento dei generi alimentari di prima necessità e di più alta deperibilità e assicura alle economie di molte Regioni, soprattutto del mezzogiorno, di poter essere presenti sui principali mercati europei con prodotti che rappresentano l’eccellenza della agroindustria italiana.

Come tutto l’autotrasporto esso soffre di numerosi problemi strutturali e di una debolezza complessiva derivante dalla sostanziale indifferenza con cui, ormai da decenni, i Governi e le Forze politiche hanno guardato a questo mondo, ritenendolo sostanzialmente di secondaria importanza o, al più, tacitabile con periodiche iniezioni di risorse economiche.

In aggiunta a questi problemi generali, tuttavia, questo comparto soffre di specifiche situazioni di difficoltà, che rendono necessaria un’iniziativa che le evidenzi e provveda a costruire le condizioni per fornire loro una risposta “specialistica”.

Nasce da queste considerazioni la scelta di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR di dotarsi di una propria Sezione Specializzata, che mantiene lo storico nome di TRANSFRIGOROUTE ITALIA, fornita della necessaria autonomia nelle definizione delle specifiche politiche per il settore, ma che, al tempo stesso, può giovarsi del retroterra fornito da una grande Associazione nazionale di tutto l’autotrasporto.

Oggi, dopo il primo Congresso nazionale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, è giunto il tempo di procedere alla

Assemblea elettiva della

Sezione specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA

18 settembre 2010 – Villa ROSALIA, S. VALENTINO TORIO (SA).

ore 15,00 Apertura dei lavori e saluto di Anna Vita MANIGRASSO, Presidente Nazionale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR

ore 15,30 Relazione introduttiva: Piano di lavoro e proposte programmatiche di TRANSFRIGOROUTE ITALIA

ore 16,00 Discussione generale

ore 18,30 Elezioni Organismi della Sezione nazionale TRANSFRIGOROUTE ITALIA: Presidente, V. Presidente e Comitato Esecutivo

ore 19,00 Rinfresco di ringraziamento per i partecipanti.

La riunione vuole essere il primo passo per il decisivo rilancio della struttura specializzata con l’obiettivo di farne un punto di riferimento e di eccellenza nazionale, capace ancor più ch nel passato di collaborare con TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, l’Associazione internazionale di cui è membro influente e di cui ha ospitato, nel 2007, a Roma, con una grande partecipazione di colleghi autotrasportatori provenienti da tutti i 22 Paesi in cui essa è presente, l’Assemblea generale annuale.

Ci proponiamo un allargamento del nostro Gruppo dirigente di settore e un suo pieno coinvolgimento nel più complessivo lavoro politico-sindacale dell’Associazione.

Oggi infatti, l’esigenza è quella di coinvolgere nel lavoro della Sezione specializzata tutti gli iscritti a TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR che operano nel trasporto a temperatura controllata:

• trasportatori dell’agroindustria, ad iniziare da quelli che operano nelle aree di maggior sviluppo e diffusione di tale trasporto: alcune aree siciliane, l’Agro nolano e quello nocerino-sarnese, le province di Latina e Caserta.

• trasportatori di prodotti refrigerati connessi alle filiere zootecniche e avicunicole,

• imprese che esercitano il trasporto in ATP per le strutture logistiche commerciali e della GDO.

Ti alleghiamo la bozza del documento programmatico e la petizione contro le accise sul gasolio per il gruppo frigo.

Siamo certi che vorrai essere della partita e ti invitiamo a partecipare all’appuntamento di S. Valentino Torio.

Potrai avere tutte le informazioni organizzative, comprese quelle per l’eventuale pernottamento, rivolgendoti alla sede della Sezione Specializzata, a Cesena, oppure alla sede nazionale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR.

 

Il documento programmatico ch sarà sottoposto al giudizio dell’Assemblea

La petizione per la defiscalizzazione del gasolio dei motori frigoriferi

Come arrivare a Villa Rosalia

 

L’agenda 2009/2010 del nuovo Parlamento Europeo, in una sintesi di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL

Lunedi 9 Novembre 2009

L’Associazione internazionale del trasporto a temperatura controllata ha raccolto, in una scheda, tutte le questioni che saranno di fronte al nuovo Parlamento Europeo, insediatosi nel 2009.

Il nuovo Parlamento Europeo

Agenda dei Trasporti 2009/2010

Il Parlamento Europeo nei prossimi cinque anni esaminerà e si pronuncerà su numerose e controverse questioni d’importanza cruciale sul piano politico.
Questa analisi è redatta per mostrare lo stato attuale del dibattito e indica le posizioni espresse da alcuni di colorio i quali saranno chiamati ad assumere le decisioni chiave.
E’ imperativo che Transfrigoroute International faccia sentire la sua voce nel quadro del processo decisionale, al fine di proteggere il nostro settore da costi di esercizio in continua ascesa.

L’influenza crescente del Parlamento Europeo

Nel corso del mese di luglio 2009, gli elettori europei si sono recati alle urne per eleggere, con un mandato di cinque anni, i propri rappresentanti europei .

Malgrado alle elezioni per il Parlamento europeo si registri una tra le più basse prcentuali di partecipazione (solamente il 43%), le competenze del Parlamento Europeo hanno continuato ad aumentare nel corso degli ultimi decenni.

Il Trattato di Lisbona, che dovrà essere ratificato all’inizio del 2010, rappresenta una tappa supplementare sul cammino verso un Parlamento Europeo dotato di un ruolo sempre più preponderante.

Questa situazione consentirà al Parlamento europeo di ricoprire il ruolo di co-legislatore, in quasi tutte le diverse materie, accanto ed al pari dell Consiglio e degli Stati Membri.

La conoscenza delle posizioni dei diversi parlamentari è, di conseguenza, più che mai rilevante per influenzare il processo di determinazione delle politiche.

Priorità politiche per l’UE nell’ambito dei trasporti

Al fine di ottenere una visione globale ed esaustiva delle priorità dell’UE, delle azioni esaminate e delle normative chiave in preparazione nel settore dei trasporti, occorre tener conto di quanto e cosa potranno decidere i diversi attori politici..

La Commissione Europea:

Il cambiamento climatico e l’obiettivo della riduzione delle emissioni nel settore trasporti saranno chiaramente due delle priorità assolute della nuova Commissione Europea.

E’ in tale contesto che la Commissione attualmente sta elaborando un Libro Bianco sul futuro dei trasporti da pubblicare nel 2010.
[Un Libro Bianco, lo ricordiamo ai nostri lettori, è il risultato di un processo di consultazione esaustivo e traccia la traiettoria strategica della Commissione Europea nell’ambito cui il libro bianco si riferisce].

Le iniziative giuridiche per sostenere gli obiettivi politici del Presidente della Commissione, Barroso, assumeranno la forma di una “regolamentazione pertinente”: non soltanto, quindi, una regolamentazione “efficace” (basata su una realtà concreta); ma anche “proporzionata” (la legislazione deve avere un impatto positivo ad un livello sufficiente per garantire l’adozione delle misure giuridiche), ed infine “esauriente” (prendendo in considerazione tutte le conseguenze economiche, sociali e ambientali).

L’attuale Commissario ai Trasporti Tajani rimarrà probabilmente in carica.

Il Parlamento Europeo:

Accanto alla Commissione Europea, il Comitato dei Trasporti e del Turismo (TRAN) del Parlamento Europeo conierà la politica dei trasporti per gli anni prossimi.

Con le discussioni sull’accordo post-Kyoto – che dovrebbe essere raggiunto al più tardi a fine anno, nel vertice di Copenhagen – il cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile saranno certamente le due questioni centrali sulle quali si concentrerà il lavoro negli anni futuri.

NeI contesto suddetto, il Comitato TRAN sta esaminando la possibilita di pianificare, questo autunno, un brainstorming con tutta una serie di esponenti universitari sul futuro dei trasporti.

Di seguito si traccia un’esposizione sommaria delle fondamentali questioni legislative che si porranno in prospettiva. Esse sono state oggetto di dibattito nella prima riunione del comitato TRAN, che si è tenuta all’inizio di settembre, dopo la crisi economica estiva.

La discussione riguardante il trasporto delle merci si è focalizzata sulle Eurovignette, le «gigaliners» e i tempi di guida.

I testi chiave discussi al Parlamento Europeo

Eurovignette:

Chiaramente definita come una questione di bandiera nel settore dei trasporti, la Direttiva Eurovignette è stata oggetto, non certo da oggi, di particolare attenzione da molti dei protagonisti del confronto.

Se la Direttiva fosse approvata consentirebbe agli Stati Membri di attuare un sistema di pedaggio che ribalterebbe sugli utenti delle infrastrutture stradali i costi esterni prodotti dal trasporto delle merci su strada.

Attualmente sembra comunque improbabile che la legge sia approvata entro la fine dell’anno, in quanto le discussioni tra gli Stati Membri sono attualmente ad un punto morto.

Molti Stati Membri hanno manifestato perplessità circa l’utilità e il costo della proposta della Commissione Europea, poiché temono che essa potrebbe penalizzare ulteriormente il settore del trasporto stradale delle merci, in questo periodo di particolare difficoltà economica.

La parlamentare socialista spagnola, Inés Ayala Sender ha sollevato tale questione nel dibattito del comitato TRAN.

Per guadagnare tempo, gli Stati Membri hanno richiesto alla Commissione di esaminare i pro e i contro delle posizioni espressesi sulle Eurovignette.

Non è stata ancora fissata alcuna data per presentare i risultati di questi studi. L’attuale presidenza svedese comunque ha affermato il desiderio di ottenere questi risultati al fine di sottoporli al dibattito del comitato TRAN.

La situazione si è impantanata e numerose sono state le critiche mosse dai componenti del comitato TRAN, avendo la gran parte dei membri del Parlamento Europeo, mostrato rammarico per la mancanza di ambizione in merito ad una questione così delicata, da parte di una Presidenza che pure ha posto la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile al centro delle sue priorità.

Secondo l’opinione generale, espressa dai rappresentanti di tutti i gruppi politici, gli studi sono sufficientemente numerosi e il tempo per prendere una decisione politica è giunto ormai a maturazione.

In particolare i Verdi/EFA hanno insistito su questo punto e hanno richiesto un maggior investimento di denaro per la rete ferroviaria. Said El Khadraoui (Socialisti e Democratici, Belgio), relatore sulla questione Eurovignette, ha esortato coloro che prenderanno le decisioni a non perdere il loro slancio.

Eurocombis:

La questione degli Eurocombis divide gli osservatori: da un lato coloro che vi si oppongono per il loro impatto negativo sull’ambiente e dall’altro lato coloro che li difendono per l’efficacia.

Nonostante la questione degli Eurocombis non abbia rappresentato il punto centrale del dibattito del comitato TRAN, la Parlamentare Eva Lichtenberger (EFA, Austria), rappresentante dei Verdi nel Parlamento Europeo e Michael Cramer (EFA, Germania) hanno richiamato l’attenzione sugli aspetti negativi, durante la sessione di domande e risposte con il Ministro dei Trasporti svedese, sig.ra Åsa Torstensson.

L’On. Lichtenberger e l’On. Cramer hanno sottolineato la potenzialità di Eurocombis per poter ridurre, in maniera duratura, il trasporto di merci su strada.Quali Membri del Parlamento Europeo in rappresentanza dei Verdi, questi parlamentari sono fervidi difensori del trasporto di merci su rotaia.

La Svezia è anch’essa favorevole al trasferimento del traffico merci dalla strada alla ferrovia ed ha annunciato che sarà presentata, in tempi brevi, una bozza di regolamento che definisca una rete ferroviaria europea al servizio di un traffico merci davvero competitivo. Il Ministro Svedese ha evidenziato le esperienze positive della Svezia con l’utilizzo degli Eurocombis, sottolineandone la potenzialità di saper ridurre in modo duraturo il numero totale di automezzi pesanti sulla rete stradale.

Attualmente all’interno del Comitato TRAN non si è raggiunta una posizione univoca. La Commissione Europea effettuerà nuovi studi nel 2010. Chiaramente, la questione degli Eurocombis rimarrà ancora nel futuro prossimo una questione molto dibattuta e controversa.

Tempi di guida:

La questione dei tempi di guida non è direttamente attribuita alle competenze del comitato TRAN , ma è piuttosto competenza del Comitato per l’occupoazione e agli affari sociali (EMPL).

Benchè occupati a conoscere integralmente le prerogative del comitato MPE, i componenti del comitato TRAN mantengono un vivo interesse per il voto in programma il 29 settembre.

La questione controversa è l’eventuale inclusione dei trasportatori “autonomi” nella Direttiva 2002/15/CEE, che regola gli orari di lavoro dei lavoratori dipendenti del trasporto su strada.

La Direttiva fissa l’orario di lavoro in 48 ore settimanali.

Il problema è sorto poiché si sono verificati casi in cui i datori di lavoro hanno obbligato i loro dipendenti ad optare per lo status di trasportatori “autonomi” ed impedire così che ad essi potesse applicarsi la Direttiva.

Mentre la proposta della Commissione, che sarà soggetta al voto il 29 settembre nell’ambito comitato MPE, esclude i trasportatori “autonomi” dall’ambito di applicazione della Direttiva, la definizione suggerita di “lavoratori indipendenti” è formulata per evitare che alle spalle dei lavoratori dipendenti si continuino ad utilizzare tali pratiche di condizionamento nel futuro.

Il comitato MPE propone invece che i trasportatori “autonomi” siano inclusi come parti integranti dei soggetti sottoposti alle norme della Direttiva.

La Commissione Europea prevede che il comitato MPE voterà contro la sua proposta. In tal caso, la questione sarà quindi inoltrata all’assemblea plenaria per il voto finale.

Se si adotterà la posizione del comitato MPE, la Commissione Europea ritirerà la sua proposta. Qualora invece la posizione del comitato MPE non ricevesse il sostegno dell’assemblea plenaria, le discussioni in seno al comitato riprenderanno.

Eva Lichtenberger (EFA, Austria) ha richiamato l’attenzione sui problemi legati all’applicazione della legislazione, in materia di tempi di guida.

CONTATTI CHIAVE DEL COMITATO DEL PARLAMENTO EUROPEO SUL TRASPORTO E IL TURISMO

Gruppi politici:

EPP: Gruppo del Partito del Popolo Europeo (Cristiani Democratici)
S&D: Gruppo di Alleanza Progressiva dei Socialisti e dei Democratici
ALDE: Gruppo di Alleanza dei Liberali e Democratici per l’Europa
EFA: Gruppo dei Verdi/Alleanza Libera Europea
EFD: Gruppo Europa della Libertà e dei Democratici
GUE: Gruppo Confederale della Sinistra Unitaria Europea – Sinistra Verde Nordica
NI: Componenti non appartenenti ad un Gruppo Politico
Componenti del Comitato del Parlamento Europeo dei Trasporti e del Turismo

 

Nome e funzione

Partito

Paese

Informazioni di contatto

Brian  SIMPSON  Presidente                 S&D Gran Bretagna

brian.simpson@europarl.eurpa.eu                                                       Tel.:  +32 (02 28 47510

Peter van DALEN, Vicepresidente

ECR Olanda peter.vandalen@europarl.europa.eu                                                    Tel.: +32 (0)2 28 47719
Silvia-Adriana ŢICĂU, Vicepresidente S&D Romania silviaadriana.ticau@europarl.europa.eu                                                  Tel.: +32 (0)2 28 47838
Dieter-Lebrecht KOCH,  Vicepresidente PPE Germania dieter-lebrecht.koch@europarl.europa.eu                                        Tel.: +32 (0)2 28 47761
Magdalena ALVAREZ  S&D Spagna magdalena.alvarez@europarl.europa.eu                                           Tel.: +32 (0)2 28 47331
Margrete AUKEN EFA Danimarca margrete.auken@europarl.europa.eu                                                   Tel.: +32 (0)2 28 47327
Inés AYALA SENDER S&D Spagna ines.ayalasender@europarl.europa.eu                                                  Tel.: +32 (0)2 28 47508
Georges BACH PPE Lussemburgo georges.bach@europarl.europa.eu                                                      Tel.: +32 (0)2 28 47113
Izaskun BILBAO BARANDICA ALDE Spagna izaskun.bilbaobarandica@europarl.europa.eu                                     Tel.: +32 (0)2 28 47528
Antonio CANCIAN PPE Italia antonio.cancian@europarl.europa.eu                                                Tel.: +32 (0)2 28 47914
Michael CRAMER EFA Gran Bretgna michael.cramer@europarl.europa.eu                                               Tel.: +32 (0)2 28 47779
Christine DE VEYRAC PPE Francia christine.deveyrac@europarl.europa.eu                                             Tel.: +32 (0)2 28 47739
Said EL KHADRAOUI S&D Belgio said.elkhadraoui@europarl.europa.eu                                                Tel.: +32 (0)2 28 47564
Ismail ERTUG S&D Germania ismail.ertug@europarl.europa.eu                                                      Tel.: +32 (0)2 28 47547
Carlo FIDANZA EPPE Italia carlo.fidanza@europarl.europa.eu                                                    Tel.: +32 (0)2 28 47168
Knut FLECKENSTEIN S&D Germania knut.fleckenstein@europarl.europa.eu                                                  Tel.: +32 (0)2 28 47548
Jacqueline FOSTER  ECR Gran Bretgna

jacqueline.foster@europarl.europa.eu                                                     Tel.: +32 (0)2 28 47674

Bruno GOLLNISCH NI Francia bruno.gollnisch@europarl.europa.eu                                                      Tel.: +32 (0)2 28 47265
Luis de GRANDES PASCUAL PPE Spagna luis.degrandespascual@europarl.europa.eu                                       Tel. : +32 (0)2 28 47512
Mathieu GROSCH PPE Belgio mathieu.grosch@europarl.europa.eu                                                    Tel.: +32 (0)2 28 47229
Jim HIGGINS PPE Irlanda jim.higgins@europarl.europa.eu                                                       Tel.: +32 (0)2 28 47843
Jaromir KOHLIČEK GUE Repubblica Ceca jaromir.kohlicek@europarl.europa.eu                                                  Tel. : +32 (0)2 28 47497
Georgios KOUMOUTSAKOS PPE Grecia georgios.koumoutsakos@europarl.europa.eu                                         Tel.: +32 (0)2 28 47212
Werner KUHN PPE Germania werner.kuhn@europarl.europa.eu                                                       Tel.: +32 (0)2 28 47215
Marian MARINESCU  PPE Romania marian-jean.marinescu@europarl.europa.eu                                        Tel. : +32 (0)2 28 47416
Gesine MEISSNER  ALDE Germania gesine.meissner@europarl.europa.eu                                                  Tel.: +32 (0)2 28 47578
Mike NATTRASS EFD Gran Bretagna michaelhenry.nattrass@europarl.europa.eu                                         Tel.: +32 (0)2 28 47133
Olga SEHNALOVA S&D Repubblica Ceca olga.sehnalova@europarl.europa.eu                                                      Tel.: +32 (0)2 28 47417
Debora SERRACCHIANI S&D Italia debora.serracchiani@europarl.europa.eu                                          Tel.: +32 (0)2 28 47531
Dirk STERCKX ALDE Belgio dirk.sterckx@europarl.europa.eu                                                         Tel.: +32 (0)2 28 47111
Georgios TOUSSAS GUE Grecia georgios.toussas@europarl.europa.eu                                                    Tel.:+32 (0)2 28 47278
Giommaria UGGIAS ALDE Italia
 
giommaria.uggias@europarl.europa.eu                                                Tel.: +32 (0)2 28 47608
Thomas ULMER PPE Germania thomas.ulmer@europarl.europa.eu                                                     Tel.: +32 (0)2 28 47314
 
Dominique VLASTO PPE Francia dominique.vlasto@europarl.europa.eu                                                 Tel.: +32 (0)2 28 47161

Verbale della Riunione del FrigoClub International tenutasi in Breda (NE) lo scorso 10/06/2009

Martedi 14 Luglio 2009

Pubblichiamo la traduzione italiana – non ufficiale – del verbale della riunione del FRIGO CLUB INTERNATIONAL (FCI) di Transfrigoroute international svoltasi in Olanda il 10 giugno 2009.
La riunione, presieduta da Alberto Riboni, che oltre al suo ruolo di Presidente di FCI è anche presidente di TRANSFRIGOROUTE ITALIA, Sezione specializzata dei trasportatori che operano nel settore del trasporto a temperatura controllata aderenti a TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR.

Verbale Riunione FrigoClub International
Breda – 10 Giugno 2009

Riunione: 5^ riunione del FrigoClub International

Data / Orario /Luogo: 10 Giugno 2009, ore 14.30 – 17.00, Mooy Logistics, Hazeldonk 6548, Breda, The Netherlands

Presenti: A. Riboni, E. Runia, D. Michel, T. Lokere, W. Zonnevijlle, V. Hammer, M. Vettard, B. & M. Giroud, V. Knemeyer, A. Hummel, J. Grealy, J. de Rijk-Heeren, L. Marani, C. Tsochtaridis, R. Patten, T. Jansen, B. Strang

Giustificazioni da parte degli assenti: P. van Impe, C. Donat, L. Nielsen, J. Clark, R. Radu

Diffusione documenti: Ai suddetti, componenti della Presidenza e alle Associazioni Nazionali.

1. Benvenuto del Presidente Alberto Riboni

A.Riboni ha evidenziato la necessità di una collaborazione attiva, in futuro, tra i componenti del Frigoclub esortando ciascuno ad unirsi al sistema di comunicazione LinkedIn.

2. Approvazione dell’ordine del giorno/ Questioni trattate

L’ordine del giorno è stato approvato all’unanimità e nessun altro argomento è stato inserito in agenda.

3. Approvazione del Verbale di riunione del 1 Aprile 2009 a Bruxelles

Il verbale è stato approvato all’unanimità.

4. Aggiornamento sugli associati interessati ad una più attiva partecipazione nell’ambito del FCI

Una delegazione di trasportatori greci ha preso parte alla riunione per appurare i progetti del FCI. La delegazione è stata accolta calorosamente ed ha avuto altresì parte attiva nel dibattito. I rappresentanti greci hanno manifestato la loro intenzione di promuovere la TI e il FCI nel loro paese.

Nel contesto riguardante l’organizzazione del FCI, B. Giroud ha rimarcato l’importanza di spedire il Tli gratuitamente a tutti i trasportatori delle Associazioni Nazionali. Soltanto il Regno Unito ha dato riscontro finora.

5. Azioni del FCI, aggiornamento sui progressi, definizione priorità

5.1 Creazione di una database per lo scambio di informazioni sul settore frigo: presentazione e dibattito sulle offerte di Timocom and Teleroute

I rappresentanti di Timocom e Teleroute hanno illustrato le loro proposte sulla creazione di un gruppo per lo scambio di informazioni sul settore frigo. La presentazione di Timocom e Teleroute è stata inserita su LinkedIn.

W. Zonnevijlle ha richiamato l’attenzione al servizio cortesia-utente e al costo, relativamente basso, del sistema Timocon,

V. Knemeyer ha aggiunto che vi è stato un aumento nell’iscrizione dei trasportatori del 300% in seguito all’introduzione del sistema di scambio informazioni frigo da parte di Timocon in TI Germania.

I presenti hanno considerato l’offerta commerciale di Timocom più chiara rispetto a quella di Teleroute, che non era invece in grado di proporre una tariffa mensile fissa. Si è quindi stabilito di richiedere una tariffa altrettanto chiara anche a Teleroute.

M. Vettard ha ribadito l’importanza per i trasportatori, in Francia, di continuare ad utilizzare Teleroute, poiché è una realtà fortemente radicata sul mercato francese. Timocom non sarà in grado di sostituire Teleroute per tale ragione.

TI France sta inoltre vagliando la proposta della BDF, proposta che offre un concetto completamente nuovo per lo scambio di informazioni nell’ambito del settore frigo. Si è stabilito che la BDF rediga una presentazione anche per il FCI.

Si è deciso di discutere la questione nuovamente alla prossima riunione del FCI. W. Zonnevijlle aggiornerà il FCI sui progressi ottenuti grazie alla collaborazione tra Timocom e TI Holland.

5.2 Presentazione dépliant TI

R. Patten ha reso noto che la Presidenza ha espresso il proprio consenso in merito al finanziamento dell’iniziativa del FCI. Tale progetto dovrebbe rappresentare uno strumento proficuo per migliorare la comunicazione di TI.

5.3 Feedback dai Gruppi Nazionali sul documento di Revisione Ambientale

É stato diffuso un resoconto dalla Transfrigoroute Holland. R. Patten ha inoltre espresso il suo ringraziamento a tutte le Associazioni Nazionali che hanno fornito i loro commenti sul documento e in particolare a Transfrigoroute Belgio e Spagna.

5.4 Documenti FCI da sottoporre ad aggiornamento

E’ stato stilato un elenco dei documenti prodotti precedentemente e si è stabilito che il FCI dovrebbe considerare un loro aggiornamento, in una prossima riunione, sulla base di ogni caso. Le copie di tali documenti saranno presentate non appena disponibili.

5.5 Elenco degli Organismi Europei da invitare alle riunioni del FCI nel 2010

R. Patten ha presentato un elenco dei piani ufficiali e delle questioni da affrontare a Bruxelles durante le prossime le riunioni del FCI e si è concordato di fissare un programma concreto durante il prossimo meeting.

J. Grealy ha suggerito alla Segreteria Generale di compilare un elenco dei parlamentari europei fornendo altresì informazioni sui rispettivi ambiti di competenza collegati al trasporto. L’incarico è stato affidato alla Segreteria Generale. Tutte le Associazioni Nazionali inoltre dovranno conoscere il proprio referente nazionale al Parlamento Europeo (MEP) affinché si possano pianificare eventuali contatti futuri.

5.6 Aggiornamento LinkedIn

R. Patten ha esortato i presenti a promuovere LinkedIn presso le rispettive organizzazioni e aderire all’iniziativa. Attualmente trenta persone sono componenti del gruppo FCI.

6. Aggiornamento Assemblea Generale Annuale 2009 da Didier Michel

L’argomento in scaletta non è stato discusso per motivi di tempo.

7. Progressi ottenuti grazie alla collaborazione con l’IRU

D. Michel ha osservato che il FCI ha ancora la necessità di una più stretta collaborazione con l’IRU e che grazie a ciò si è potuto consentire il diffondersi di una buona informazione ai soci della TI. Egli ha reso noto che un rappresentante dell’IRU sarà inviato all’Assemblea Generale Annuale 2009 a Bruxelles e curerà un intervento in tale consesso.

8. Varie ed eventuali

Si è concordato di organizzare una video conferenza prima dell’Assemblea Generale Annuale per discutere sul programma di lavoro del FCI per i prossimi dodici mesi.

9. Data e luogo della prossima riunione

Il FCI terrà una riunione congiunta con i segretari generali il 17 settembre 2009 dalle ore 09.00 alle ore 10.30 e con il CCT il 18 settembre 2009 dalle ore 08.45 alle ore 11.00 e dalle ore 14.30 alle 17.30 nell’ambito dell’Assemblea Generale Annuale a Bruxelles.

Il FRIGOCLUB INTERNATIONAL di TRANSFRIGOROUTE si riunisce il 1 aprile 2009 a BRUXELLES

Venerdi 27 Marzo 2009

La riunione di Bruxelles, che affronterà le principali questioni d interesse dei trasportatori del trasporto a temperatura controllata, fa seguito alla riunione del 13 gennaio scorso dell’Organismo eletto nell’Assemblea generale annuale di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL di fine 2008.
Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Come preannunciato nella nostra news dello scorso 9 marzo, il prossimo 1 aprile 2009 – dalle ore 13.00 alle 17.00 – si terrà a Bruxelles presso la Sede di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL la riunione del FRIGOCLUB (FCI).

FRIGOCLUB (FCI) è, lo ricordiamo, la struttura di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL cui partecipano le delegazioni delle imprese di autotrasporto che aderiscono alle diverse Associazioni nazionali costituenti TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL.

La riunione di Bruxelles si riunirà sotto la Presidenza del sig. Alberto RIBONI, Presidente della Sezione Specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA della nostra Associazione.

In allegato pubblichiamo l’ordine del giorno della riunione, nonché un documento fornito dal Sig. Joe Grealy, direttore per le Relazioni Industriali Strategiche della Thermo King, nonché Presidente del Consultative Technical Committee (TCC) di Transfrigoroute International, di particolare interesse per i trasportatori.

Si tratta del Documento adottato dal “Gruppo di lavoro di alto livello dei rappresentanti indipendenti dei cittadini europei sui costi amministrativi”, che affronta e definisce le priorità individuate dal Gruppo di lavoro per ridurre gli oneri amministrativi che gravano sulle imprese nel settore dei trasporto.

Di tale documento pubblichiamo anche la traduzione italiana delle proposte che sono avanzate dal “Gruppo di lavoro di alto livello dei rappresentanti indipendenti dei cittadini europei sui costi amministrativi” per il trasporto stradale

Poiché la riunione è aperta anche agli autotrasportatori che attualmente non sono ancora soci del FRIGOCLUB, sarebbe utile che gli associati a TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR in condizione di farlo, partecipassero con una propria delegazione all’importante riunione.

A tal fine sollecitiamo tutte le Associazioni provinciali dell’Associazione di attivarsi, comunicando le eventuali adesioni, entro e non oltre lunedì 30 marzo 2009, alla Segreteria della Sezione Specializzata utilizzando l’apposito indirizzo di posta elettronica: giovannamannino.transfrigorouteitalia@assotir.it

FRIGOCLUB INTERNATIONAL discute della migliore organizzazione della rete di autotrasportatori frigoriferi aderenti a TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL

Lunedi 9 Marzo 2009

La struttura cui partecipano le delegazioni delle imprese di autotrasporto che aderiscono alle diverse Associazioni nazionali costituenti TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL, si è riunita lo scorso 13 gennaio 2009, sotto la Presidenza di Alberto RIBONI

Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Credendo di fare cosa utile ai nostri associati che effettuano trasporti a temperatura controllata,alleghiamo la traduzione del verbale della riunione del Frigoclub International – la struttura di TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL cui partecipano le delegazioni delle imprese di autotrasporto che aderiscono alle diverse Associazioni nazionali costituenti TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL.

La riunione, presieduta dal Presidente della Sezione Specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA, Alberto Riboni, si è tenuta lo scorso 13 gennaio.

Nel corso della riunione si sono affrontati sia problemi di ordine organizzativo interno che le modalità per fornire alle imprese di autotrasporto frigorifero europee un punto di riferimento efficace per le loro esigenze di informazione e di interscambio.

Pubblichiamo anche l’ordine del giorno del prossimo incontro in programma il 1. Aprile 2009 a Bruxelles.

il verbale della riunione non corretto della riunione

ASSEMBLEA ANNUALE GENERALE TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL – BRUXELLES 2009

Giovedi 26 Febbraio 2009

L’Assemblea di Transfrigoroute International avrà luogo, quest’anno, a Bruxelles dal 17 al 18 settembre 2009.
Tema dell’Assemblea dell’Associazione internazionale del trasporto a temperatura controllata: “La crisi economica: un’opportunità per aumentare lo sviluppo sostenibile nel settore del trasporto refrigerato”.
Ci sono immagini o file associati a questa scheda.
Per vederli clicca qui

Si informa che la prossima Assemblea Generale Annuale di Transfrigoroute International sarà organizzata da Transfrigoroute Belgio/FEBETRA e si terrà a Bruxelles nei giorni 17 e 18 settembre 2009.

Il tema dell’Assemblea di Transfrigoroute International è, quest’anno, particolarmente importante, tanto più in considerazione della situazione drammatica che ha investito l’economia mondiale e quella europea in modo particolare:

“La crisi economica: un’opportunità per aumentare lo sviluppo sostenibile nel settore del trasporto refrigerato”.

Ovviamente daremo agli associati di TRANSFRIGOROUTE ITALIUA ASSOTIR tutte le necessarie informazioni su come partecipare all’Assemblea non appena i colleghi belgi ce le porteranno a conoscenza.

Di seguito riportiamo, intanto, i documenti – in francese ed in inglese – che illustrano le opportunità e le condizioni di sponsorizzazione.

Qualora foste interessati alla partecipazione della Vs. azienda quale sponsor dell’iniziativa, dovrete debitamente compilare e rispedire a Transfrigoroute Belgio la scheda entro il 30 luglio 2009.

Per ulteriori e dettagliate informazioni preghiamo contattarela Associazione ospite, al seguente indirizzo:

Patricia Van Impe c/o FEBETRA – Rue de l’Entrepöt 5A – 1020 BRUXELLES

Tel. 00 32 2 4215184 – Fax 0032 2 4253008.

Ulteriori informazioni sono disponibili contattando la sede della nostra Sezione specializzata TRANSFRIGOROUTE ITALIA , in Via A. Manzoni, 16/c. 47023 Cesena, (FC), rivolgendovi alla segretaria della Sezione, sig.ra Giovanna Mannino. Tel. +39 054727723; fax: +39 054728297; e-mail: giovannamannino.transfrigorouteitalia@assotir.it

13 luglio 2013

Radio RAI GRR La Terra dal campo alla tavola, Interviste a Claudio Donati ed Enrico Milani

Per la trasmissione del GRR a cura di Sandro Capitani “La Terra, dai campi alla tavola” Alessandro Morilli intervista il Segretario Generale ed il Presidente di T.I. ASSOTIR Latina sulla questione della formazione di prezzi dei prodotti agricolo-alimentari.
T.I. ASSOTIR lancia una sfida: un tavolo che certifichi quali costi sono davvero incomprimibili ed quali invece premiano solo la rendita parassitaria

Per la rubrica “LA TERRA: DAL CAMPO ALLA TAVOLA” del GRR RAI, la trasmissione di Sandro Capitani, in onda il sabato su RADIO RAI UNO, dedicata ai problemi dell’agricoltura sostenibile, dell’economia agricola e della vita nelle campagne, Alessandro Morilli ha intervistato il Segretario Generale Claudio DONATI ed il Presidente di T.I. ASSOTIR Latina, Enrico MILANI, sulla questione della formazione dei prezzi dei prodotti agricolo-alimentari.

L’intervista risente dei timori che un nuovo aumento delle accise possa determinare un aumento consistente del prezzo del trasporto e, quindi, dei prezzi di vendita dei prodotti agricoli di stagione.

Le risposte dei dirigenti di T.I. ASSOTIR sono inequivocabili: non è l’autotrasporto che incide sul prezzo finale del prodotto, ma le scelte che vanno facendo i grandi potentati finanziari e la tassa occulta rappresentata da una intermediazione che è particolarmente pesante nel settore.

https://www.youtube.com/watch?v=gBxMHUECd0Y

4 luglio 2013

Uomini e Camion: Yari Selvetella intervista Claudio Donati

DONATI: l’autotrasporto si sta comportando con un eccesso di responsabilità, occorre che il Paese conosca la sua crisi ed il ruolo che esso può avere nella ripresa economica italiana

Claudio Donati, Segretario generale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, ospite della trasmissione di Massimo Quaglio “UOMINI E CAMION”, ha risposto alle domande di Yari Selvetella sulla situazione dell’autotrasporto e, in particolare, sulla questione decisiva sul “che fare” in previsione dell’aggravarsi della crisi e di una ripresa autunnale su cui si addensano tutta una serie di scadenze pesanti per le imprese e per tutti gli Italiani.

Donati, nell’intervista del 4 luglio scorso, ricorda a Selvetella le principali questioni emerse dal II Congresso nazionale di T.I. ASSOTIR:

La questione della tutela della normativa sui costi minimi di sicurezza, ma anche quella delle eventuali modifiche che possano spostare in avanti il confronto con le committen ze senza rinunciare di un millimetro nella difesa di ciò che, come la sicurezza e la legalità, sono non soltanto diritti dei trasportatori, ma esigenze primarie della collettività nazionale;
L’esigenza di condurre una più efficace lotta contro lo strapotere dell’intermediazione parssitaria e per la tutela del dritto dei trasportatori e deiproduttori ad ottenere un giusto compenso e, insieme, dei consumatori ad ottenere un prezzo finale dei prodotti traparente e accettabile;
La necessità di rivedere le modalità di accesso e di esercizio della professione al fine di accentuare le caratteristiche di profesionalità degli addetti e la solidità dele imprese;
Il rilancio delle aggregazioni, a partire d una rivisitazione critica delle esperienze del passato e da una ferma condanna di forme di “cooperazione” spuria che insozzano lo stesso concetto di collaborazione mutualistica tra piccoli imprenditori
Proprio su queste questioni, insiste Donati, occorrerebbe che l’autotrasporto, unitariamente, tornasse a far sentire alta e foirte la propria voce, senza farsi di nuovo ingabbiare in una trama di incontri ristretti che rischia di allontanare i rappresentanti della categoria dai trasportatori, i quali non riescono a comprendere cosa davveo si stia discutendo con il Ministro o il Sottosegretario di turno, e, soprattutto, per non fa pesare adeguatamente la voce e il peso oggettivo di una categoria essenziale per la ripresa economica del Paese e per la stessa vita quotidiana di milioni di famiglie italiane.

https://www.youtube.com/watch?v=uZ3WPrKga1o

26 aprile 2013

Catania, il video della Conferenza stampa di denuncia dei ritardi nell’erogazione dell’Ecobonus 2010.

Nel servizio di D1Telvision, che ringraziamo, le voci ed i volti dei protagonisti della Conferenza stampa tenutasi a Catania lo scorso 26 aprile

3 luglio 2012

Dell’autotrasporto italiano ci si ricorda soltanto quando non c’è.Oppure se ne parla – ovviamente male – anche quando qualcuno, dai singoli commercianti alla Grande Distribuzione Organizzata – in occasione di uno dei tanti aumenti del prezzo del gasolio, si affretta ad aumentare, moltiplicando per due o per tre tale aumento, il prezzo di molti generi alimentari ed attribuendo proprio all’autotrasporto la colpa del rincaro.
Una risposta sarà affidata a un spot promosso dal Comitato Centrale per l’Albo dell’Autotrasporto con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri e trasmesso su tutte le reti Mediaset.

25 luglio 2011

Giornata di mobilitazione contro l’aumento delle accise. Il video della conferenza stampa nazionale.
Sul sito di “Libera la benzina” promosso dal Coordinamento Unitario dei gestori di impianti di carburante FEGICA/CISL e FAIB/CONFESERCENTI e su YOUTUBE il video dell’iniziativa svoltasi all’Hotel Nazionale di Roma il 25 luglio scorso.

18 e 19 giugno 2011

IV AMIATA ON THE ROAD – il video del raduno di Castel del Piano, del 18 ed il 19 giugno 2011

video ufficiale, realizzato per conto di TRANSFRIGOROUTE ITALIA , della IV edizione dell’AMIATA on the ROAD che si è svolta a Castel del Piano, comune del versante grossetano del Monte Amiata, nei giorni 18 e 19 giugno 2011.
Immagini tratte dal video ufficiale, realizzato per conto di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR.
La IV edizione dell’AMIATA on the ROAD si è svolta a Castel del Piano, comune del versante grossetano del Monte Amiata, nei giorni 18 e 19 giugno 2011.
Oltre alla sfilata dei camion ed alla deposizione della corona ai caduti per la pace, la manifestazione ha visto due giorni di festa e di convivialità. Non è mancata un’ animata discussione sul futuro dell’autotrasporto italiano cui hanno dato vita la Presidente nazionale, Anna Vita MANIGRASSO, il Segretrio generale Claudio DONATI e numerosi politici ed amministratori locali.
Ai molti camion convenuti a Castel del Piano da diverse località del Centro Italia si sono affiancate anche una dozzina di auto storiche, tra le quali alcuni pezzi assai rari, come una Balill fuoriserie, una SEAT cabriolet degli anni ’40 ( costruita solo in 26 esemplari), numerose Lanci – tra le quali la splendida Ardea – ed una incredibile Jaguar cabrio appena restaurata con precisione filologica.
Nella giornata di sabato 18 si è anche svolta la 1 sagra del vitello ciolo, ovvero del vitello locale (gli abitanti di Castel del Piano si definiscono “cioli”), arrostito tutto intero, con un sistema tradizionale di cottura indiretta cui hanno dato vta specialisti arrivati sull’Amiata dal lontano Veneto.

https://www.youtube.com/watch?v=DywSyjmA1hs

9 aprile 2011

Il TRUCK DAY del 9 aprile a Roma, raccontato, in TV, dalla Trasmissione Saperi & Sapori

La trasmissione di Daniel della Seta su SKY 905 ha realizzato questo servizio, già andato in onda su SKY 905 e su 7 Gold ed ora disponibile su Youtube.

9 aprile 2011

Il TRUCK DAY del 9 aprile: a Napoli: successo di partecipazione e di impegno dei trasportatori partenopei con TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIRTRa le forze politiche, quella che ha scelto di confrontarsi con i problemi di queste piccole e medie imprese è stata l’IdV.

Il candidato Sindaco Luigi De Magistris ha incontrato i trasportatori all’inizio del Corteo, mentre a Pomigliano era presente il Consigliere Regionale Marrazzo.

https://www.youtube.com/watch?v=507CahhT5bM&feature

8 aprile 2011

La Presidente di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, intervistata nel corso della trasmissione ” L’Italia che va” in onda su Radio 1 RAI, ha ricordato come nell’autotrasporto continua ad assistersi all’incredibile situazione di una committenza che pretende di pagare i trasportatori meno di quello che a questi ultimi costa il trasporto.

Per questo occorre che, rovesciando l’attuale situazione, siano i committenti, finalmente, a doiver dar prova di corrisponmdere al trasportatore almeno l’equivalente dei costi minimi che possano assicurare la sicurezza e la legalità del trasporto.

E per farlo, secondo quanto proposto da T.I. ASSOTIR, i committenti dovranno esibire ogni volta che richiederannio allo Stato una facilitazione tributaria, contributiva o finanziaria, un documento che, sulla falsariga del già sperimentato DURC, dimostri la loro correttezza ed attesti che hanno pagato correttamente i trasporti che hanno commissionato.

Questa ed altre le richieste che T.I. ASSOTIR rivolge alla politica e ad essa, TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR con il TRUCK DAY, manda un ultimo avvertimento: dopo di che sarà inevitabile, secondo Anna MANIGRASSO, che l’autotrasporto, come già fu nel 2007, torni a fermarsi.

https://www.youtube.com/watch?v=8M0XFLbjkf4&feature

Sabato 9 aprile 2011

DONATI, A L’ECONOMIA IN TASCA DI RADIO 1 RAI, SPIEGA LE RAGIONI E GLI OBIETTIVI DEL TRUCK DAY

Grande attenzione della stampa e dell’informazione all’iniziativa di mobilitazione promossa da TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR.

Oltre alla carta stampata anche la radio ha dedicato grande spazio al TRUCK DAY.

Ha iniziato stamane il Segretario Generale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, Claudio DONATI, intervistato nel corso della trasmissione “L’ECONOMIA IN TASCA” a cura di Roberto Pippan.

Nell’autotrasporto continua ad assistersi all’incredibile situazione di una committenza che pretende di pagare i trasportatori meno di quello che a questi ultimi costa il trasporto.

Per questo occorre che, rovesciando l’attuale situazione, siano i committenti, finalmente, a doiver dar prova di corrisponmdere al trasportatore almeno l’equivalente dei costi minimi che possano assicurare la sicurezza e la legalità del trasporto.

E per farlo, secondo quanto proposto da T.I. ASSOTIR, i committenti dovranno esibire ogni volta che richiederannio allo Stato una facilitazione tributaria, contributiva o finanziaria, un documento che, sulla falsariga del già sperimentato DURC, dimostri la loro correttezza ed attesti che hanno pagato correttamente i trasporti che hanno commissionato.

Questa ed altre le richieste che T.I. ASSOTIR rivolge alla politica e ad essa, TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR con il TRUCK DAY, manda un ultimo avvertimento: dopo di che sarà inevitabile, secondo TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, che l’autotrasporto, come già fu nel 2007, torni a fermarsi.

https://www.youtube.com/watch?v=PY8hzR4px8&feature

giovedì 7 aprile 2011

TRUCK DAY del 9 aprile 2011: gli slogan dell’iniziativa e la storia di Transfrigroute Italia Assotir
Pubblichiamo un breve video con le parole d’ordine del TRUCK DAY che – a Milano, Napoli, Catania e Roma – vedrà mobilitarsi i trasportatori con Transfrigoroute Italia Assotir

Martedì 2 novembre 2010

TRANSFRIGOROUTE INTERNATIONAL: una sintesi filmata della 57 Assemblea Annuale di Berlino

In una sintesi, necessariamente sommaria, alcune immagini della 57 Assemblea annuale di Transfrigoroute International, della quale riferiamo anche in altra parte del sito.

All’Assemblea, TRANSFRIGOROUTE ITALIA era rappresentata dal suo Presidente, Giuseppe BULLA, che è stato eletto nel Board of >Representetives dell’Associazione internazionale, dall’ing. Marcella CARUSO e dal Segretario Nazionale Mauro SARRECCHIA.

Luciano MARANI, che con questa Assemblea ha lasciato dopo oiltre 25 anni gli organismi dirigenti di Transfrigoroute International, l’Assemblea ha tributato l’onore di nominarlo Presidente d’onore dell’Associazione

https://www.youtube.com/watch?v=qpwoXwiYTvg&feature

13 ottobre 2010

INCONTRI SETTIMANALI CON I DIRIGENTI DI TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR. DONATI. Prima parte

Donati: un anno sprecato che ha ulteriormente logorato il rapporto tra i trasportatori e le loro rappresenze sindacali. Un logoramento cui T.I. ASSOTIR vuole e sa reagire.

Nella prima parte della video intervista di Claudio Donati, il Segretario Generale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR illustra le motivazioni per le quali il 2010 rischia di rivelarsi un anno largamente negativo, o se preferite, del tutto inutile, ai fini della difesa della categoria nei confronti dello strapotere della committenza e dalle difficoltà che derivano all’autotrasporto dalla crisi profonda in cui versano, ancora oggi, dopo due anni, l’apparato produttivo e dei consumi nel nostro paese.

https://www.youtube.com/watch?v=BtDDhyA4goE&feature

 

13 ottobre 2010

INCONTRI SETTIMANALI CON I DIRIGENTI DI TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR . Seconda parte
Nella seconda parte dell’intervista, Donati parla del modo con il quale T.I. ASSOTIR intende mantenere vivo e vitale il rappoorto con i propri associati.
Inoltre si sofferma sulla incredibile vicenda della modifica dell’art. 202 del C.d.S, che obbliga gli autotrasportatori – e solo loro – a pagare le sanzioni pecuniarie per alcune infrazioni – anche di migliaia di euro – direttamente e per contanti agli agenti della Polstrada, pena il fermo amministrativo del camion.
Nella seconda parte dell’intervista, Donati traccia un identikit della “buona Organizzazione” ovvero di come dovrebbe essere il legame tra trasportatori e dirigenti della propria Associazione sindacale.

Per ribadire che TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR non punta certo ad avere una massa informe di “aderenti” d’ufficio, i quali – solo dopo l’ennesimo accordo che promette di cambiare il mondo (e poi non riesce neppure a durare lo spazio di qualche settimana) – sono chiamati ad un sostegno acritico dell’operato di dirigenti di cui spesso ignorano perfino le fattezze.

Al contrario TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR vuole che i suoi iscritti, i lettori, i simpatizzanti possano discutere sempre più vivacemente le scelte sindacali, e possano farlo direttamente con chi è chiamato a rappresentarli, perché solo così essi saranno pronti a sostenere quelle scelte, sentendole effettivamente loro, di fronte ai propri colleghi, alla committenza ed alle diverse forze politiche e di Governo.

Infine, Donati si sofferma sulla incredibile vicenda della modifica dell’art. 202 del C.d.S, che obbliga gli autotrasportatori – e solo loro – a pagare le sanzioni pecuniarie per alcune infrazioni – anche di migliaia di euro – direttamente e per contanti agli agenti della Polstrada, pena il fermo amministrativo del camion.

Si tratta, ricorda Donati, di una misura odiosa, discriminatoria e di pressochè impossibile realizzazione, che peraltro finisce per criminalizzare ulteriormente una categoria cui può, invece, essere attribuito solo il 7% degli incidenti stradali.

Per questo T.I. ASSOTIR sta raccogliendo le firme dei trasportatori per chiedere al Parlamento una sua radicale riscrittura.

Per questo invitiamo tutti i nostri lettori a firmare ed a far firmare la petizione al Parlamento per la modifca radicale dell’articolo del Ciodice della Strada

https://www.youtube.com/watch?v=63zWk2URKIg&feature

18 settembre 2010

TRANSFRIGOROUTE ITALIA, SEZIONE SPECIALIZZATA PER IL TRASPORTO IN ATP – ASSEMBLEA ELETTIVA 

IL VIDEO, PRIMO DI UNA SERIE, DA’ CONTO DELL’APERTURA DEI LAVORI DELL’ASSEMBLEA, AD OPERA DI ALBERTO GIORDANO, PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE AUTOTRASPORTATORI DELL’AGRO DI SAN VALENTINO TORIO (SA)

18 settembre 2010

IL VIDEO, SECONDO DI UNA SERIE, DA’ CONTO DELL’INTERVENTO INTRODUTTIVO DI ANNA VITA MANIGRASSO, PRESIDENTE DI TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, ASSOCIAZIONE AL CUI INTERNO OPERA LA SEZIONE SPECIALIZZATA

18 settembre 2010

TRANSFRIGOROUTE ITALIA, SEZIONE SPECIALIZZATA PER IL TRASPORTO IN ATP – ASSEMBLEA ELETTIVA
IL VIDEO, TERZO DI UNA SERIE, DA’ CONTO DELLA PRIMA PARTE DELL’INTERVENTO INTRODUTTIVO DI CLAUDIO DONATI, SEGRETARIO GENERALE DI TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, ASSOCIAZIONE AL CUI INTERNO OPERA LA SEZIONE SPECIALIZZATA

18 settembre 2010

Transfrigoroute Italia Assotir, Sezione Specialaizzata per il trasporto in ATP – Assemblea elettiva
Il video quarto di una serie, da conto della seconda parte dell’intervento introduttivo di Claudio Donati, Segretario Generale di Transfrigoroute Italia Assotir, associazione in cui interno opera la sezione specializzata

18 settembre 2010

Il video quinto di una serie, da conto dell’intervento di Luciano Marani, componente della Presidenza di Transfrigoroute International, l’Associazione internazionale dei trasportatori in ATP

18 settembre 2010

Transfrigoroute Italia Assotir, Sezione Specializzata per il trasporto in ATP – Assemblea elettiva

Il video, settimo di una serie, dà conto dell’intervento di Giuseppe Bulla, vice Presidente di Transfrigoroute Italia Assotir e che l’assemblea ha indicato come nuovo presidente della sezione specializzata Transfrigo Route Italia Assotir

18 settembre 2010

Transfrigoroute Italia Assotir, Sezione Specialaizzata per il trasporto in ATP – Assemblea elettiva

Il video, sesto di una serie, dà conto dell’intervento di Mario Mannino, Presidente di Transfrigoroute Italia Assotir

18 settembre 2010

Transfrigoroute Italia Assotir, Sezione Specializzata per il trasporto in ATP – Assemblea elettiva

Il video, settimo di una serie, dà conto dell’intervento di Giuseppe Bulla, vice Presidente di Transfrigoroute Italia Assotir e che l’assemblea ha indicato come nuovo presidente della sezione specializzata Transfrigo Route Italia Assotir

Domenica 3 Ottobre 2010

Transfrigo Route Italia, Sezione Specializzata per il trasporto in ATP, Assemblea elettiva

L’elezione del nuovo comitato Direttivo di Transfrigo Italia, Sezione specializzata dei trasportatori ATP aderenti a Transfrigo Route Italia Assotir

Domenica 3 Ottobre 2010

Transfigoroute Italia – Assemblea Elettiva – 18-09-2010 – 09

Il video, nono di una serie dà conto dei discorsi del sindaco Dott. Felice Luminello e dell’Ass. ai Trasporti del Comune di san Valentino Torio all’Assemblea Nazionale elettiva della sezione specializzata Transfrigo Route Italia.

Domenica 18 Luglio 2010

Le ragioni della richiesta della Tariffa minima di sicurezza nell’autotrasporto, per TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR

All’Assemblea degli Autotrasportatori svoltasi a San Valentino Toro lo scorso 10/07/2010, il Segretario di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, Claudio DONATI, spiega le ragioni della principale richiesta sindacle dell’Associazione: quella della tariffa minima di sicurezza per ogni genere di trasporto e con qualsiasi contratto

Domenica 18 Luglio 2010

Domenica 18 Luglio 2010 
Le conclusioni di Anna Manigrasso all’Assemblea dei trasportatori di San Valentino Torio

Le conclusioni di Anna Manigrasso all’Assemblea dei trasportatori di San Valentino Torio

A San Valentino Torio, lo scorso 10/07/2010, la Presidente nazionale di TRANSFRIGOROUTE ITALIA ASSOTIR, sig.ra Anna Vita MANIGRASSO, chiude l’Assemblea degli autotrasportatori rilanciando la mobilitazione della categoria.

  • 1
  • 2
Torna su
Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma
Telefono +39 06 72 21 815
Fax +39 06 72 960 490
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi

Redazione e contenuti portale web:
M. Sarrecchia
A. Manzi

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 al seguente numero:

© Assotir | P.IVA 01430150746. All Rights Reserved.
Sito realizzato da Thinknow | Privacy Policy | Dichiarazione dei cookie