Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Prospetto dei lavoratori disabili, entro il 31 gennaio le imprese con almeno 15 dipendenti dovranno procedere all’invio telematico

Si ricorda che le imprese con almeno 15 dipendenti, entro il prossimo 31 gennaio, dovranno procedere all’invio telematico del Prospetto informativo disabili con la situazione occupazionale riferita allo scorso 31 dicembre, per le finalità previste dalla Legge 68/1999 (norme per il diritto al lavoro dei disabili).

Da questo adempimento rimangono escluse le imprese che, rispetto all’ultimo invio, non abbiano registrato cambiamenti nella situazione occupazionale, tali da incidere sull’obbligo o sul calcolo della quota di riserva.

In riferimento alle imprese di autotrasporto ricordiamo che, l’art.5, comma 2 della Legge 68/1999, anche a seguito delle modifiche apportate dal Dlgs 151/2015, la determinazione della base occupazionale utile ai fini dell’obbligo in oggetto, esclude il personale viaggiante.

Riportiamo un breve schema riassuntivo che riguarda l’obbligo di assumere soggetti con disabilità per le imprese di autotrasporto con almeno 15 dipendenti secondo quanto previsto dalla Legge 68/1999:

 

Numero di dipendenti escluso il personale viaggiante

Obbligo di assunzione

Fino a 14 dipendenti

Non sussiste obbligo di assunzione di lavoratori disabili

Da 15 a 35 dipendenti

Obbligo di assunzione di almeno 1 lavoratore disabile

Da 36 a 50 dipendenti


Obbligo di assunzione di almeno 2 lavoratori disabili

 

Oltre i 50 dipendenti


Obbligo di assunzione di almeno il 7% di lavoratori disabili

 

 

Ricordiamo, inoltre, che al raggiungimento delle soglie minime, l’impresa ha 60 giorni di tempo per inoltrare la richiesta di assunzione di disabili agli uffici del lavoro competenti.

La comunicazione telematica del prospetto può avvenire secondo le tre seguenti modalità:

  • I datori di lavoro pubblici e privati (o i soggetti abilitati che operano per loro conto) con sede legale e unità produttive in una sola Regione, inviano il prospetto dal servizio telematico della stessa Regione;
  • I datori di lavoro pubblici e privati con sede legale e unità produttive in due o più Regioni, utilizzano il servizio informatico della Regione dove è ubicata la sede legale dell’azienda, se adempiono all’obbligo senza intermediari;
  • Gli intermediari (soggetti abilitati) inviano la comunicazione dal servizio informatico regionale dove è ubicata la loro sede legale.

I sistemi informatici, una volta ricevuta la comunicazione telematica, rilasciano una ricevuta dell’avvenuta trasmissione che fa fede dell’esatto adempimento dell’obbligo.

Il ritardo o il mancato invio del prospetto è punito con la sanzione amministrativa progressiva prevista dall’art.15, comma 1 della Legge 68/1999 pari ad euro 635,11, maggiorata di 30,76 euro per ogni giorno di ritardo.

Infine, ricordiamo che ulteriori notizie in merito sono disponibili sul sito Internet del Ministero del Lavoro al link:

http://www.cliclavoro.gov.it/Aziende/Adempimenti/Pagine/Prospetto-informativo.aspx

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution

Please publish modules in offcanvas position.