Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Incentivi all’autotrasporto 2018: pubblicati in G.U i decreti che permettono alle imprese...

    Martedì, 17 Luglio 2018 16:06
  • Deduzioni forfettarie e recupero del contributo al Sistema Sanitario Nazionale, pubblicati da MEF...

    Martedì, 17 Luglio 2018 11:03
  • Nuova Direttiva sul distacco intra-UE. Pubblicata in G.U. ma non si applica all'autotrasporto

    Lunedì, 16 Luglio 2018 16:09
  • Mit: disponibile la nuova edizione del Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti...

    Lunedì, 16 Luglio 2018 15:23
  • Trasporti di cabotaggio in Italia, il Ministero dell’Interno emana una nuova circolare riguardante...

    Lunedì, 16 Luglio 2018 15:15
  • Cartello Produttori Autocarri: Le Associazioni italiane dell'autotrasporto in campo con un'azione...

    Lunedì, 16 Luglio 2018 12:03

Autisti impegnati in trasporti internazionali. Finalmente la Circolare INPS per gli sgravi contributivi

on . Postato in News

INPS   logoFinalmente, con circa due anni di ritardo, si avvia a conclusione la vicenda dello sgravio contributivo per le aziende che impiegano autisti su servizi di trasporto internazionali.

E' infatti del dicembre 2015 la decisione del Parlamento, con la  Legge di Stabilità 2016, di prevedere, a titolo sperimentale e per tre anni, lo sgravio dell'80% dei contributi previdenziali a carico delle imprese (con l'eccezione di premi e contributi INAIL) per i dipendenti con qualifica di autista impegnati, per almeno 100 giorni l'anno, in trasporti internazionali alla guida di veicoli cui si applichi il Regolamento (CE) n. 561/2006 e dotati di tachigrafo digitale.

A seguito di una lunga e contrastata sequela di confronti con la UE, si è giunti poi, con il D.L. 50/2017, convertito nella legge 21 giugno 2017, n. 96, a decidere, tenuto conto che la misura costituisce aiuto di Stato, che lo sgravio sarà riconosciuto solo entro i limiti del "de minimis",secondo il Regolamento (UE) n. 1407/2013"De Minimis" che, per le aziende di autotrasporto vuol dire la possibilità di ricevere complessivamente non più 100.000 euro totali di  contributi nel triennio.

Tuttavia, per consentire alle imprese di poter godere concretamente del contributo mancava ancora un "pezzo di carta": unaCircolare dell'INPS, la 167,  che solo nei giorni scorsi, dopo un'ulteriore attesa di circa 6 mesi, ha visto finalmente la luce.

Lo stanziamento di risorse destinate alla misura, in considerazione della limitazione nella possibilità di fruizione determinata dalla sua caratteristica di aiuto di Stato, ha visto quindi ridotte le risorse in primo tempo stanziate dal Parlamento: i 65,5 milioni valgono infatti per il solo anno 2016, mentre per il 2017 ed il 2018 è rimasta solo una posta nominale pari a 500.000 euro.

Venendo alle indicazioni operative occorre tener presente che:

  1. L’esonero, intanto, non è cumulabile con altre agevolazioni contributive eventualmente spettanti in forza della normativa vigente. Esso inoltre spetta non solo alle imprese di autotrasporto, bensì a tutte le imprese private, a prescindere dal settore economico o produttivo in cui operano, quindi anche alle imprese di trasporto di persone o che effettuano trasporti in conto proprio.

  2. L’agevolazione è riconosciuta dall’Inps in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze, a partire dal raggiungimento delle 100 giornate di trasporto internazionale da parte del singolo conducente;

  3. Il calcolo delle 100 giornate deve essere effettuato a partire dal 1°gennaio 2016, considerando anche le giornate impiegate interamente in tratte nazionali, purchè parti di un trasporto internazionale, nonché quelle impiegate in viaggi internazionali tra Stati diversi dall’Italia;

  4. Se lo stesso trasporto internazionale è effettuato da più autisti, che si succedono alla guida dello stesso veicolo, lo sgravio spetta per tutti  i conducenti impegnati nel trasporto internazionale;

  5. Lo sgravio spetta a partire dal mese di paga successivo rispetto alla data di raggiungimento della soglia dei 100giorni annui, fino al periodo di pagadi novembre 2018;

I datori interessati dovranno inoltrare una domanda all’Inps, attraverso la procedura telematica “TRAS.INT” disponibile sul sito internet www.inps.it, nell’ambito dell’applicazione “DiResCo-Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, fornendo una serie di informazioni (es. lavoratori che hanno eseguito i viaggi internazionali, con annessa data di inizio e di raggiungimento del periodo di 100 annui di impiego).

L’Inps, di norma entro 48 h dalla trasmissione della domanda, procederà a: calcolare l’importo dell’esonero spettante; verificare la disponibilità residua delle risorse e, in caso di capienza accertata in via prospettica per tutto il periodo agevolabile, ad autorizzare il godimento  dell’esonero;

I datori di lavoro, una volta autorizzati esporranno, a partire dal flusso UniEmens di competenza novembre 2017, i lavoratori per i quali spetta l’esonero valorizzando, nella sezione <DenunciaIndividuale>, nell’elemento <TipoContribuzione> il nuovo codice “T1”.

Per il periodo pregresso compreso tra il gennaio 2016 e l’ottobre 2017, i datori di lavoro autorizzati esporranno nel flusso UniEmens, nell’elemento <AltreACredito> <CausaleACredito> il nuovo codice causale “R668”, avente il significato di “arretrati esonero contributivo articolo unico, comma 651, legge 208/2015” e nell’elemento <ImportoACredito> la somma da recuperare; la valorizzazione del predetto elemento potrà essere effettuata esclusivamente nei mesi di competenza novembre e dicembre 2017, nonché gennaio 2018.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us