Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Distacco dei lavoratori: la Corte di Giustizia Europea emana una sentenza in merito alla validità...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 16:19
  • Ricorsi nei casi di sospensione e revoca della patente per carenze psicofisiche: una nota del MIT...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 13:41
  • Bando ISI 2017, pubblicati sul sito web dell’INAL gli elenchi definitivi delle domande inoltrate

    Lunedì, 10 Settembre 2018 10:53
  • Decreto dignità: riepilogo dei principali provvedimenti previsti dopo la definitiva conversione in...

    Giovedì, 06 Settembre 2018 11:35
  • F24 con compensazioni indebite? L’Agenzia delle Entrate emana una circolare per contrastare il...

    Mercoledì, 05 Settembre 2018 18:08
  • Traporti internazionali: scadenze per il rinnovo, conversione delle assegnazioni fisse e...

    Mercoledì, 05 Settembre 2018 13:15

Responsabili tecnici trasporto rifiuti: pubblicati i quesiti e le prime date per gli esami iniziali di verifica

on . Postato in News

Albo Gestori ambientali logoSul sito dell’Albo nazionale dei gestori ambientali (www.albonazionalegestoriambientali.it) sono stati pubblicati tutti i quesiti per le verifiche iniziali, che i nuovi Responsabili tecnici (RT) delle imprese del settore dovranno superare per potere svolgere detta funzione a partire dal 16 ottobre 2017 (data di entrata in vigore del nuovo sistema di qualifica degli RT, in base al D.M. Ambiente 120/2014 e alle delibere del Comitato Nazionale n.6 e n. 7, del 30 maggio 2017. 

I quesiti pubblicati (in totale 4.027) si articolano:

  • in un modulo generale riguardante la legislazione sui rifiuti italiana ed europea, il quadro generale della normativa nazionale ambientale, il quadro delle responsabilità del responsabile tecnico, i compiti e gli adempimenti dell’Albo gestori, la sicurezza sul lavoro – elementi pertinenti; e le certificazioni ambientali –Emas, ISO ed Ecolabel. Detto modulo consta di 1.018 quiz, dai quali verranno tratti i 40 sottoposti al candidato e
  • nei seguenti 4 moduli specialistici, tra cui il candidato sceglierà quello che vorrà sostenere come sua specializzazione:
    • TRASPORTI: con 820 quiz relativi alla normativa dell’autotrasporto, alle norme generali sull’albo ed il trasporto dei rifiuti, alla gestione dei rifiuti urbani, alla normativa sulla circolazione dei veicoli, a quella sulle merci pericolose (ADR) ed ai comportamenti in caso di incidente, da cui saranno tratti i 40 sottoposti durante la prova;
    • INTERMEDIAZIONE E COMMERCIO, con 612 quiz (definizioni e responsabilità; adempimenti specifici, spedizioni transfrontaliere, definizione trasporto intermodale e cenni di diritto commerciale);
    • BONIFICA SITI CONTENTI AMIANTO: con 763 quiz (progettazione della bonifica, tecniche d’intervento di bonifica e di stoccaggio dei rifiuti, nonché tecniche di prevenzione e messa in sicurezza della bonifica);
    • BONIFICA DEI BENI CONTENENTI AMIANTO: con 814 quiz (principale normativa sulla cessione dell’amianto, la progettazione della bonifica e la redazione dell’amianto, le tecniche di intervento per la bonifica dei beni, lo stoccaggio dell’amianto, l’igiene e la sicurezza nella manipolazione dell’amianto e la responsabilità ed i compiti di direzione delle attività di gestione).    

Da questo corpo di quiz verranno tratti gli 80 quesiti costituenti la verifica iniziale, che verrà sottoposta al candidato.

Nel caso di verifica per RT trasporti, 40 quiz (dai 1.018) per il modulo obbligatorio e 40 quiz (dagli 820) per il modulo trasporti.

La prova viene superata se il candidato ottiene almeno 32 punti al modulo obbligatorio e 34 a quello sui trasporti, con l’avvertenza che se a ogni risposta esatta corrisponde ad 1 punto e zero in caso di risposta omessa, il caso di risposta errata viene penalizzato con un punteggio di – 0,5, in modo da disincentivare i candidati a fornire risposte “a caso”.

Si fa infine notare che, con la delibera n. 7 del Comitato Nazionale, sono state già previste le date e le sedi delle prime verifiche iniziali per i nuovi RT (indicate in tabella) e che queste riguardano solo coloro che alla data del 16 ottobre 2017 non ricoprono la carica di RT in alcuna impresa. 

Tutti coloro che già oggi sono inseriti come Responsabili Tecnici di imprese regolarmente iscritte all’albo gestori possono invece continuare a svolgere la loro attività per altri cinque anni (cioè sino al 16 ottobre 2022) è ciò anche per altre imprese iscritte o che si iscrivono all’albo nella stessa categoria e classe dell’impresa in cui attualmente figura il RT o di classe inferiore a quella (cfr. disposizione transitoria di cui all’art. 3 della delibera n. 6/2017 del Comitato nazionale albo gestori).

Decorso detto quinquennio, anche gli attuali RT dovranno sottoporsi ad una verifica (di aggiornamento) per continuare ad operare (queste verifiche inizieranno solo a gennaio 2021).

 

Calendario delle prime verifiche iniziali per Responsabile Tecnico
 

Sezione regionale sede della verifica

Data di svolgimento

VENETO

19 dicembre 2017

CAMPANIA

9 gennaio 2018

SARDEGNA

17 gennaio 2018

LOMBARDIA

24 gennaio 2018

SICILIA

31 gennaio 2018

LAZIO

7 febbraio 2018

PIEMONTE

14 febbraio 2018

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us