Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Inail, scattato dal 12 Ottobre l’obbligo per il datore di lavoro di denunciare gli infortuni sul...

    Martedì, 17 Ottobre 2017 17:16
  • Nuova legge Sabatini, il MISE risponde ad un quesito relativo agli acquisti di beni preceduti dal...

    Martedì, 17 Ottobre 2017 16:14
  • Authority dei trasporti, Unatras scrive al Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni

    Martedì, 17 Ottobre 2017 15:41
  • CQC scadute da oltre due anni, il MIT fornisce alcuni chiarimenti

    Martedì, 17 Ottobre 2017 13:24
  • Riposo settimanale ordinario in cabina, in Gran Bretagna scattano le multe dal 1° Novembre per chi...

    Martedì, 17 Ottobre 2017 12:54
  • Ferrobonus, il MIT proroga il termine di presentazione delle istanze fino al 20 ottobre 2017

    Giovedì, 12 Ottobre 2017 12:22

Autorità di Sistema Portuali: il CdM approva disposizioni integrative e correttive in tema di riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina

on . Postato in News

PortoLo scorso 8 settembre il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Madia, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze Padoan e del Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti Delrio, è stato approvato, in esame preliminare, lo schema di decreto legislativo riguardante le disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo n. 169 del 4 agosto 2016.

A poco più di un anno dalla sua entrata in vigore (notizia alla quale demmo, a suo tempo, ampia copertura attraverso le pagine web del sito di Assotir) lo schema di decreto del Consiglio dei Ministri, stabilisce misure integrative e correttive al decreto legislativo 169/2016 nel rispetto dei principi e dei criteri direttivi con particolare riferimento alla riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina riguardante le Autorità di Sistema Portuali, limitatamente alla governance e alla semplificazione.

Tra le principali novità, previste dallo schema di decreto, vale la pena sottolineare la nuova classificazione dei Porti; si prevede infatti una riqualificazione degli stessi, rispetto all’attuale conformazione, introducendo se possibile un criterio più snello e semplificato.

Sotto questo punto di vista vengono previste solo tre categorie:

  • i porti finalizzati alla difesa militare e alla sicurezza dello Stato;
  • i porti commerciali di rilevanza internazionale o nazionali costituenti nodi delle grandi reti di trasporti e della navigazione;
  • porti di rilevanza interregionale e regionale nei quali le Regioni esercitano funzioni gestorie;

Altre novità, presenti nello schema di decreto, riguardano l’adeguamento delle funzioni del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale in materia di governance del lavoro portuale; infatti, al presidente stesso, sono trasferite prevalentemente funzioni che prima erano svolte dell’Ente gestore. Più nello specifico, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale adotta il Piano dell’organico del porto dei lavoratori delle imprese di cui agli articoli 16,17, 18 della legge 84/94 sulla base dei piani di impresa, degli organici e del fabbisogno lavorativo comunicati da dette imprese.

Oltre a queste funzioni, il Presidente può adottare politiche attive volte a migliorare i fattori di criticità del mercato del lavoro tramite tre possibili e diversi piani:

  • la formazione professionale per la riqualificazione o la riconversione del personale interessato;
  • eventuali misure di sostegno al reddito volto ad accompagnare i lavoratori interessati ai trattamenti previdenziali di legge, per un periodo massimo di cinque anni;
  • la ricollocazione del personale ritenuto inidoneo a ciascuna delle mansioni previste e richieste nell’ambito della fornitura del lavoro portuale.

Ultima novità, rientrante nello schema di decreto del CdM, riguarda l’estensione del decreto legislativo n.39 del 8 aprile 2013 ai membri  del Comitato di gestione dell’Autorità di Sistema Portuale. È previsto infatti che ai membri del Comitato di gestione si applichino le disposizioni vigenti in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico. Inoltre viene previsto che il Comitato di gestione sia comunque regolarmente costituito con la metà più uno dei componenti.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Anagnina Service, parte il prossimo 18 novembre un nuovo corso sull'utilizzo corretto del Cronotachigrafo

anagninaAnagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente, parte del SISTEMA ASSOTIR, organizza corsi di formazione per il corretto utilizzo del Cronotachigrafo Analogico e Digitale.

Leggi tutto...

Traghetti Blufferies, dal 2 ottobre attivi i nuovi orari

b1f819bcdba918e13c304a85851c2d17Dal 2 ottobre scorso l’esercizio delle navi Bluferries segue il nuovo orario disponibile in allegato. 

Leggi tutto...

Anagnina Service, condizioni vantaggiose per le attestazioni di capacità finanziaria

anagnina

 

Anagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente parte del SISTEMA ASSOTIR, attraverso i propri partner assicurativi permette l'ottenimento delle attestazioni di capacità finanziaria.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Assotir Isernia ai Comuni della Provincia: “per sistemare le strade utilizzate i soldi delle multe fatte con gli autovelox”

ASSOTIR LOGO 2017Assotir di Isernia, da sempre dubbiosa sull’effettiva utilità degli autovelox, insieme ad altre associazioni che si propongono, nello specifico, di tutelare gli automobilisti e più in generale chi viaggia su strada, ha chiesto ai comuni di Macchia d’Isernia, Sesto Campano, Castelpetroso, Rionero Sannitico, Forlì del Sannio, Rocchetta a Volturno e Fornelli di prendere visione della relazione che annualmente deve essere inviata al Ministero dell’Interno e dei Trasporti, al fine di rendere più trasparenti le modalità attraverso le quali vengono investiti i soldi ricavati dalle multe realizzate con gli autovelox.

Leggi tutto...

Assotir incontra gli autotrasportatori a San Vitaliano per l’apertura della nuova sede dell'area di Napoli nord-est

ASSOTIR LOGO 2017Si svolgerà domenica 5 novembre alle ore 10,00, presso il centro collaudi di San Vitaliano (NA), l’assemblea costitutiva della Sede dell'area di Napoli nord-est di Assotir.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us