Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Trasporti internazionali: Austria-Spagna-Bulgaria, arrivano alcune novità

Segnaliamo alcune importanti novità che riguardano Austria, Spagna e Bulgaria e che entreranno in vigore a partire dal 1° Gennaio 2018. Di seguito entriamo più nel dettaglio:

AUSTRIA

Comunichiamo che, stando a quanto appreso da alcuni siti internet austriaci, il Governo di Vienna intende anticipare alle ore 07,00, invece che alle 15,00, nel periodo 5 Gennaio – 9 Marzo 2019, la partenza del divieto di circolazione dei mezzi pesanti previsto in queste giornate (sono due Sabato) sulle autostrade del Brennero e dell’Inntal. Tali divieti (che scatterebbero lo ricordiamo dalle 7,00 di sabato 5 Gennaio e sabato 9 Marzo 2019) si salderebbero poi al divieto generale di circolazione del fine settimana che termina alle ore 22,00 della domenica. La giustificazione del Governo austriaco, che lo ha portato ad attuare questa decisione, sta nella volontà di salvaguardare il traffico turistico del fine settimana.

SPAGNA

Anche in Spagna, così come accade già oggi in altre Paesi dell’Unione Europea, tra cui anche l’Italia, dal 1° Gennaio 2019 scatterà il divieto per gli autisti dei mezzi pesanti di effettuare il riposo settimanale regolare in cabina.

Tale divieto sarebbe dovuto entrare in vigore già nel luglio scorso, contestualmente al regolamento sulla legge del trasporto stradale spagnola, ma a causa della bocciatura da parte della Corte di Giustizia UE alle disposizioni spagnole sull’accesso alla professione che ha imposto una rielaborazione del regolamento, non venne più inserita nel quadro normativo spagnolo ed ecco perché entrerà a regime solo il prossimo 1° Gennaio 2019. La violazione sarà sanzionata con il pagamento di una somma di 1.000 euro.

BULGARIA

In Bulgaria, dal 1° Gennaio 2019, verrà introdotto l’utilizzo della vignetta elettronica che andrà a sostituire quella cartacea. Per quanto riguarda i mezzi pesanti con massa complessiva superiore alle 3,5 ton, che dispongono di vignette cartacee rilasciate durante il 2018, le stesse resteranno in vigore fino al 15 agosto 2019, fermo restando, come suggeriscono peraltro le autorità bulgare, di poterle far convertire durante questo periodo in elettroniche. Dal 16 agosto 2019 le vignette cartacee saranno computate al pedaggio base.

I conducenti che saranno trovati senza tale vignetta dovranno pagare una tariffa di compensazione che darà loro diritto a muoversi ma solo entro la giornata stessa. L’importo di questa tassa è 70 BGN (Lev Bulgaro), poco più di 35 euro per le auto, 125 BGN (63,91 euro) per i veicoli fino a 12 ton e 175 BGN (89,48 euro) per i veicoli di peso superiore alle 12 ton. In caso di rifiuto del pagamento di questa tassa il conducente verrà multato con 300 BGN (153,41 euro).

Le vignette elettroniche di cui sopra possono essere acquistate in diversi modi:

  • su Internet all’indirizzo bgtoll.bg;
  • attraverso l’app di bgtoll;
  • tramite self service nei negozi al dettaglio e negli uffici dell’Agenzia per le infrastrutture;
  • presso le casse dei punti vendita e negli uffici regionali dell’Agenzia per le infrastrutture;

Infine, ricordiamo che, sempre a partire dal 1°gennaio 2019, è prevista l’introduzione di una vignetta per i mezzi pesanti che circolino sulle strade a pagamento bulgare nei fine settimana.

Ultima modifica il Venerdì, 21 Dicembre 2018 12:42

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution