Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Distacco dei lavoratori: la Corte di Giustizia Europea emana una sentenza in merito alla validità...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 16:19
  • Ricorsi nei casi di sospensione e revoca della patente per carenze psicofisiche: una nota del MIT...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 13:41
  • Bando ISI 2017, pubblicati sul sito web dell’INAL gli elenchi definitivi delle domande inoltrate

    Lunedì, 10 Settembre 2018 10:53
  • Decreto dignità: riepilogo dei principali provvedimenti previsti dopo la definitiva conversione in...

    Giovedì, 06 Settembre 2018 11:35
  • F24 con compensazioni indebite? L’Agenzia delle Entrate emana una circolare per contrastare il...

    Mercoledì, 05 Settembre 2018 18:08
  • Traporti internazionali: scadenze per il rinnovo, conversione delle assegnazioni fisse e...

    Mercoledì, 05 Settembre 2018 13:15

Fatturazione elettronica acquisto carburanti: rinvio per i distributori stradali, conferma per gli acquisti extrarete.

on . Postato in News

fatturazione elettronica 1Come già anticipato in una nostra precedente news, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.148 del 28 giugno 2018, il Decreto Legge n.79/18 che ha posticipato l’obbligo di fatturazione elettronica per gli acquisti di carburanti per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione al 1° gennaio 2019.

Grazie a questo provvedimento, l’entrata in vigore della fatturazione elettronica per l’acquisto di carburante andrà a coincidere con l’avvio del nuovo regime di fatturazione elettronica previsto per tutti i soggetti privati (salvo alcune eccezioni) previsto già dalla Legge di Bilancio 2018.

Ci sembra opportuno segnalare che il provvedimento sopracitato non ha riguardato le cessioni di carburanti per autotrazione effettuate tramite gli acquisti di gasolio extrarete, per i quali l’obbligo di fatturazione elettronica è entrato in vigore dal 1° luglio scorso.

Oltre a questa specifica, ricordiamo che il decreto in esame non ha posticipato né la tracciabilità dei pagamenti degli acquisti di carburante, ai fini della deducibilità dei relativi costi e delle detrazioni Iva (circostanza questa che impedisce l’utilizzo di denaro contante), né tantomeno l’obbligo di fatturazione elettronica per le prestazioni rese da soggetti appaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nell’ambito di un contratto di appalto pubblico.

In virtù del decreto emanato in tema di fatturazione elettronica, l’Agenzia delle Entrate con la circolare n.13E del 2 luglio 2018 ha fornito, inoltre, una serie di chiarimenti in materia, i cui contenuti sono riportati di seguito:

  • Cessione di carburante per i soggetti identificati in Italia: la circolare delle Entrate ha specificato che il vincolo della fatturazione elettronica riguarda solo i soggetti stabiliti o residenti in Italia, con esclusione dei soggetti semplicemente identificati nel territorio dello Stato.

I soggetti identificati nel nostro Paese possono, in ogni caso, essere destinatari di fattura elettronica purché, qualora ne facessero richiesta, venga inviata loro anche copia cartacea della stessa.

 

  • Termini di trasmissione della fattura elettronica: Salvo particolari eccezioni previste nel D.P.R. n633/1972, la fattura elettronica deve essere emessa contestualmente alla cessione del carburante, ovvero entro le 24 ore dello stesso giorno di cessione facendo attenzione a riportare correttamente la data di formazione del documento con contestuale invio al Sistema di Interscambio. Inoltre, la circolare ha chiarito che, considerati i tempi tecnici per la piena “messa a regime” dell’intero sistema, non verranno applicate sanzioni qualora la fattura venga inviata con un ritardo tale da non pregiudicare la liquidazione corretta dell’Iva.

 

  • Ipotesi di fattura scartata: Le Entrate hanno chiarito, inoltre, che qualora una fattura venga scartata dal Sistema di Interscambio, entro i 5 giorni successivi sarà possibile o trasmetterla nuovamente, facendo riferimento al collegamento con la fattura precedentemente scartata, oppure inserire una specifica numerazione tale da permettere di potere liquidare l’imposta riferita al documento originariamente emanato.

 

  • Fatturazione elettronica nell’ambito di appalti: la circolare in esame stabilisce che l’obbligo di fatturazione elettronica dal 1° luglio 2018 non si applica solo per la cessione di carburante, effettuata esclusivamente presso gli impianti stradali, ma anche per le prestazioni rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese operanti nell’ambito di un contratto di appalto con una pubblica amministrazione. L’agenzia delle entrata ha stabilito che ciò non riguarderà le prestazioni rese nei confronti di soggetti partecipati da una pubblica amministrazione così come, in caso di prestazioni rese da imprese consorziate, al consorzio aggiudicatario di un appalto di una pubblica amministrazione oppure di un consorzio che si inserisce nella filiera dei contratti di subappalto, l’obbligo di fatturazione elettronica non si estenderà al rapporto consorzio-consorziato.

 

  • Conservazione delle fatture elettroniche: l’agenzia delle Entrate ha chiarito che le fatture potranno essere conservate oltre al formato XML anche in PDF, JPG e TXT. Infine, per le fatture da integrare o per inserire il numero di registrazione, sarà possibile creare un ulteriore documento da allegare alla fattura elettronica generata.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us